Stretta del Governo. Stadi capienza al 50%

I casi Covid aumentano vertiginosamente. Il Governo modifica le regole sulla capienza negli stadi e si tirotna al 50 per cento.

Nuova stretta da parte del Governo per quanto riguarda gli spettatori negli stadi. Il nuovo decreto varato dal Consiglio dei ministri prevede infatti che le capienze saranno consentite al massimo al 50% per gli impianti all’aperto (non più il 75% attuale) con disposizione a scacchiera, e al 35% per gli impianti al chiuso.

I nuovi limiti dovrebbero già entrare in vigore già a partire dalla ripresa del campionato in programma il prossimo 6 gennaio. Restano invariate le norme per accedere allo stadio: obbligo di green pass rafforzato (con necessità di essere stati vaccinati o guariti dal Covid da meno di sei mesi) e utilizzo della mascherina FFP2. 

“Dal 10 gennaio 2022 fino alla cessazione dello stato di emergenza – si legge nel comunicato – si amplia l’uso del Green Pass rafforzato alle seguenti attività: alberghi e strutture ricettive; feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose; sagre e fiere; centri congressi; servizi di ristorazione all’aperto; impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici; piscine, centri natatori, sport di squadra e centri benessere anche all’aperto; centro culturali, centro sociali e ricreativi per le attività all’aperto”.