SERIE B, TERNANA -SALERNITANA 2-2. ESONERATO POCHESCI

La Ternana si salva sul pareggio per 2 a 2 alla prima partita del 2018 davanti al proprio pubblico contro la Salernitana rimontando per ben due volte gli avversari.

Non salva la panchina, però, l’allenatore Sandro Pochesci ora ex tecnico.

Lo ha comunicato il presidente Stefano Ranucci al termine della partita.

La decisione è stata presa dal patron della Ternana Unicusano Stefano Bandecchi al termine di una gara sofferta e pareggiata in “zona cesarini”.

Ternana in campo con il 4-2-3-1 con il solo Statella nell’undici titolare tra i nuovi arrivati alla corte di mister Pochesci.

Ha giocato Plizzari in porta, difesa a quattro con Vitiello, Gasparetto, Valjent e Favalli, una mediana a due con Defendi e Paolucci interpreti, Statella a destra, Carretta a sinistra e Tremolada nel tridente alle spalle della punta Montalto.

La Salernitana di Colantuono ha risposto con il 3-4-3 per quanto riguarda il modulo. Tre i difensori davanti a Radunovic, ossia Casasola, Schiavi e Vitale. Quattro i centrocampisti Pucino, Minala, Signorelli e Zito, tridente offensivo con Palombi, Rossi e Sprocati.

Avvio deciso degli ospiti senza però provocare pericoli per la porta rossoverde con una Ternana sulle prime costretta alla difensiva per poi controbilanciare il gioco portandosi al tiro all’ottavo minuto con Valjent parato da Radunovic.

Ora meglio i padroni di casa, che hanno sviluppato gioco palla a terra senza sbocchi però al cospetto di una difesa della Salernitana attenta pur con il baricentro un po’ basso nella circostanza dopo una partenza a trazione anteriore.

La Ternana, infatti, è andata per la seconda volta al tiro con Tremolada, servito da Defendi, ma il pallone ha terminato la sua corsa sul fondo.

La Ternana è stata da apprezzare nell’impostazione e nel fraseggio sempre molto spesso orfano dell’ultimo passaggio, ma ingenua nel “prestare il fianco” al contropiede avversario, che non le ha lasciato scampo quando Palombi ha lanciato Sprocati in campo aperto libero, a sua volta, di calibrare il sinistro nell’angolo opposto a quello di tiro senza che Plizzari potesse intervenire.

È così al 20′ la Ternana si è ritrovata “prigioniera” dei suoi stessi errori con la fase di attacco e quella di difesa ancora non in sintonia come già accaduto più volte.

Al 32′ la prima risposta delle “fere” al goal subito con una iniziativa di Carretta, che è andato al tiro dalla lunga distanza non trovando l’incrocio per un soffio.

La replica della Salernitana è stata insidiosa, ma Plizzari ha fatto buona guardia.

Il gioco di rimessa della squadra campana ha avuto decisamente la meglio con la velocità che è riuscita sempre a mettere in subbuglio la tutt’altro che stabile difesa rossoverde e al 36′ Minala ha sfiorato la rete con un tiro a giro.

Al 39′ c’è stato il cambio per la Ternana tra Statella e Signori con nuovo modulo.

Il continuo possesso palla non ha fatto guadagnare molti metri alla Ternana ancora senza idee nell’ultimo passaggio con un gioco offensivo improduttivo.

Anzi è stato quello di rimessa della Salerniatana ad avere la meglio come nel primo tempo della partita, visto che l’azione rossoverde si è fermata spesso e volentieri sulla trequarti concedendosi poi al contropiede avversario con Zito, tra l’altro, molto intraprendente lungo la fascia destra difensiva della Ternana.

Al 22′ la Ternana stessa, sia pur in difficoltà, è riuscita a pareggiare con un inserimento vincente di Signori probabilmente toccato in rete da Vitale

Ci ha provato al 28′ anche Montalto senza però angolare la conclusione.

I rossoverdi sembrano avere trovato almeno il morale per il finale di partita dopo Le solite difficoltà della squadra di “fare breccia” in una difesa come quella della Salernitana sempre pronta a chiudere tutti gli spazi a disposizione per una Ternana sempre mancante del ritmo e della necessaria incisività al tiro.

Piovaccari in campo al 31′ della ripresa al posto dell’infortunato Signori e poi Zito della Salernitana ha rischiato il fallo che lo avrebbe potuto portare al l’espulsione.

Al 39′ l’arbitro ha concesso un calcio di punizione a due in area alla Salernitana dopo che il portiere della Ternana aveva preso il pallone con le mani sul

retro passaggio di Signori sfruttato al meglio poi da Pucino, che al 40′ ha “tagliato” la barriera rossoverde riportando in vantaggio la squadra granata.

La Ternana ci ha poi provato con Gasparetto, il colpo di testa e’ terminato alto.

Al 4′ di recupero Finotto ha lasciato scorrere per Montalto, che ha finito per lasciare sul posto Vitale e di “stucco” Radunovic con una bella girata di destro.

 

TERNANA UNICUSANO (4-2-3-1): Plizzari, Vitiello, Gasparetto, Valjent, Favellai, Defendi, Paolucci (31′ st. Piovaccari), Statella (39′ pt. Signori), Tremolada, Carretta, Montalto. All. S. Pochesci

 

SALERNITANA (3-4-3): Radunovic, Casasola, Schiavi, Vitale, Pucino, Minala, Signorelli, Zito (34′ st. Odjer), Palombi (45′ st. Bocalon), Rossi (24′ st. Popescu), Sprocati. All. S. Colantuono

ARBITRO: Francesco Forneau della Sezione Can di Roma 1

ASSISTENTI: Christian Rossi (La Spezia) – Luciano Giovanni (Lamezia Terme)

IV ASSISTENTE: Christian Cudini (Fermo)

RETI: 20′ pt. Sprocati (Salernitana); 22′ st. Signori (Ternana U.); 40′ st. Pucino (Salernitana); 49′ st. Montalto (Ternana U.)

AMMONITI: Vitale (Salernitana), Favalli (Ternana U.), Signori (Ternana U.), Zito (Salernitana), Casasola (Salernitana)

RECUPERO: 2′ pt.; 5′ st.

ANGOLI: 4 a 1 per la Ternana U.

SPETTATORI: 4.636 (2.635 paganti)

 

dal nostro inviato Stefano Giovagnoli

 

La Classifica 

1   Frosinone 43 23 11 10 2 43 28 V P V P N
2   Palermo 43 23 11 10 2 32 17 P N P N P
3   Empoli 40 23 11 7 5 48 33 V P V N N
4   Parma 36 23 10 6 7 30 18 P P N N N
5   Cremonese 36 23 8 12 3 30 21 N P P N N
6   Cittadella 35 23 10 5 8 35 28 V V V V N
7   Bari 35 23 10 5 8 34 31 V N N N V
8   Venezia 32 23 7 11 5 25 22 P P P N N
9   Carpi 32 23 8 8 7 20 25 P P N V N
10   Spezia 31 23 8 7 8 23 22 P N N P V
11   Pescara 31 23 8 7 8 34 39 V V P N P
12   Perugia 30 23 8 6 9 39 36 V P V N V
13   Salern. 30 23 6 12 5 34 36 N P P V V
14   Avellino 29 23 7 8 8 32 34 N V P P N
15   Novara 27 23 7 6 10 25 28 P P P N P
16   Foggia 25 23 6 7 10 35 43 V V V V N
17   Virtus Entella 24 23 5 9 9 29 36 V P P P V
18   Cesena 24 23 5 9 9 33 42 P N P N N
19   Brescia 23 23 5 8 10 21 28 P V V N N
20   Ternana 22 23 3 13 7 35 42 N P P P P
21   Pro Vercelli 21 23 5 6 12 28 41 P P V P V
22   Ascoli 20 23 4 8 11 20 35 P V V N N