Champions Day a Capannelle. Domenica 30 ottobre dalle ore 13.15


La grande festa autunnale del galoppo romano all’Ippodromo Capannelle . Foto: Skaletti trionfa nel premio Roma 2021. (ph.:Domenico Savi)


Domenica 30 ottobre, a partire dalle ore 13.15, le luci della ribalta ippica si accenderanno sull’Ippodromo Capannelle che ospiterà il Roma Champions Day, appuntamento di straordinario spessore tecnico, ribattezzato a ragione “la grande festa del turf italiano”. Per comprendere la valenza di questo Roma Champions Day, l’ennesima perla della collana di Hippogroup Roma, basta dare uno sguardo al programma della giornata, quanto di meglio in autunno l’impianto capitolino possa proporre agli appassionati. Un concentrato di spettacolo, emozioni, qualità, prestigio e valenza tecnica che animerà il pomeriggio romano di corse.

Il Roma Champion Day, il summit autunnale è forse la giornata più completa dell’intero anno, ecco perché tutti gli appassionati attendono con trepidazione questo pomeriggio, preceduto come tradizione ventennale dalla colta ed elegante cerimonia di consegna del Premio Lydia Tesio “Le Signore dell’Ippica” che si è tenuta giovedì sera al Palazzo delle Esposizioni.Ben cinque corse di gruppo nel cartellone di Domenica 30, vale a dire il Premio Roma, il Lydia Tesio, il Berardelli, il Ribot Luciani e l’Umbria ma in calendario anche una listed, ovvero il Divino Amore Livermore, e per completare la giornata anche il tocco sportivamente internazionale con la prova riservata agli amatori che è parte del circuito europeo Fegentri. 
Sette corse, quattro sulla pista grande in erba, due quella dritta sempre in erba, mentre per gli amatori è pronto l’anello all weather. Le distanze andranno dai 1000 ai 2000 metri.
All’interno del Roma Champions Day, con il supporto dell’Ambasciata d’Ucraina in Italia, sarà presentato il progetto UNITED24, un’iniziativa del Presidente ucraino Volodymyr Zelensky, una piattaforma creata per raccogliere fondi a sostegno del popolo ucraino. I fondi verranno trasferiti sul conto della Banca Nazionale ucraina e spesi dai ministeri competenti per le esigenze più importanti del paese. 

Sopran Basilea vince il premio Lidya Tesio 2021(foto Domenico Savi)

LE CORSE

Il Premio dedicato a Lydia Tesio (quarta corsa in programma alle 15.05) è un omaggio a una donna straordinaria. Non fu soltanto la preziosa compagna di vita di Federico Tesio, uno dei geni del ‘900, ma sempre preziosa, attenta e competente fu l’indispensabile altra metà del Mago di Dormello. Esperta di genealogie, seguiva con attenzione tutti gli allenamenti o quasi dei cavalli della scuderia famosa in tutto il mondo. Dal loro sodalizio con Mario Incisa della Rocchetta sono nati fuoriclasse immensi come Cavaliere d’Arpino, Donatello, Nearco, Niccolò dell’Arca, Tenerani, Toulouse Lautrec, Botticelli e ovviamente l’immortale Ribot. Donna Lydia sopravvisse una dozzina di anni al Mago di Dormello, lasciò il nostro mondo alla metà  degli anni ’60 e subito fu creata la sua corsa, ovviamente riservate alle femmine. Il premio a lei dedicato è gratificato dello status di gruppo 2, sulla distanza di 2000 metri, perfetta per eleggere una campionessa a tutto tondo.Domenica la laureata 2022 uscirà da un gruppo composto da otto protagoniste, due delle quali sono ospiti estere, Norge e Atomic Blonde, e le altre sei espressione della nostra selezione. Entrambe le straniere avranno modo di recitare un ruolo primario nella corsa ma in prima battuta troveranno la laureata del ’21, ovvero Sopran Basilea, la cui forma è in ascesa. Accanto a lei Cima Star, Lyrical e una giovane tre anni come Atamisque, per finire con Romagna Mia e Sa Filonzana. Il Premio Roma (sesta corsa alle 16.20) ha una storia importante e particolare. Nato come ultima occasione per i fondisti sui 2800 metri, all’inizio degli anni 90 è stato opportunamente portato sui 2000 che nel frattempo è diventata la distanza di elezione per la selezione mondiale. Da oltre 30 anni il campione autunnale emerge dunque al termine della dirittura severa di 850. Questa sarà l’edizione di Tempesti? Il portacolori della scuderia Dormello è sicuramente il nostro tre anni migliore, laureato di Botticelli e Scheibler e secondo nell’ultimo fantastico ed emozionante Derby, ma non avrà vita facile. Lo attendono sei avversari, due dei quali ospiti esteri graditissimi. Torna infatti in pista il vincitore del nostro Parioli, See Hector, ma attenzione anche a Sean. Da tenere in grande considerazione anche Flag’s Up,Tiaspettofuori e Clarenzio Fan. Attesissimo anche il confronto intergenerazionale sul miglio, il Premio Ribot-Luciani, corsa di Gruppo 3 in programma alle ore 15.40. I protagonisti saranno 11, tra i favoriti segnaliamo Rubayat, Wonnemond e Zandjan che fa scuderia con Rubayat. Nutrito e di spessore il gruppo degli italiani: Cima Emergency, laureato del Parioli, ma anche Il Grande Gasby,Some Respect,Telepatic Glance, una delle migliori femmine sulla distanza, Frozen Juke e i validissimi Emperor of Love e Mordimi.Il Premio Umbria è diventato appuntamento di grande spessore per i velocisti sui 1200 metri, una volata emozionante da vivere quasi in apnea dal primo all’ultimo metro. 12 cavalli al via  a garantire spettacolo ed emozioni. Tra questi Go Atletico con Gerard Mossè, ma anche laureati di pattern o listed come Collinbay, Djiango, Ipompieridiviggiù, Royal Ashirah, solo per citare i più accreditati.In prospettiva Derby si cimentano i 2 anni sui 1800 metri del Premio Berardelli che da questa edizione ricorda oltre a Guido, storico presidente dell’Unire e grande proprietario, anche Alessandro che per tanti anni è stato il direttore di Capannelle. La corsa nasce come premio Tevere prima di assumere la denominazione attuale. Da questa corsa si nasce campioni, basti pensare all’ultimo laureato, Arkadan, capace poi di dare vita al memorabile scontro con Tempesti nell’ultimo Derby. Al via in questa edizione 2022 saranno in sei, con Sirjan,Alf Moon, Drunk With Love, Shekerando, Strong Alpha e The Blades.Le frecce volanti sempre di due anni si misureranno sul chilometro secco del Premio Divino Amore Livermore e sarà grande emozione ancora una volta. Sarà la prima corsa in programma, alle 13.15, e saranno in 11 al via a garanzia di spettacolo. 

EVENTI COLLATERALIDomenica 30 ottobre l’Ippodromo Capannelle ospiterà 

un’edizione straordinaria del Mercato Contadino Roma e Castelli Romani con la Festa Celtica. Una giornata da trascorrere tutti insieme, aspettando Halloween, con tanta musica, street food contadino, pic-nic, market magico, artigianato, benessere e operatori olistici, workshop, degustazioni di prodotti della tradizione antica, laboratori e attività per grandi e bambini, ragazzi, adulti e tantissime curiosità dal mondo celtico.Pony Village – Torna l’iniziativa didattica tesa a far conoscere e a promuovere il mondo equestre ed in particolare i pony, attraverso metodologie ludiche rivolte ad una fascia di età compresa tra i 3 e i 14 anni. Al Pony Village troverete: approccio, cura e preparazione dei pony, attività laboratoriali, baby parking, attività ludico-ricreative, giochi sui gonfiabili, pop corn e zucchero filato.

f