Strasimeno, prorogata l’iscrizione a costi scontati

Nella lunga storia della Strasimeno, che torna in calendario il prossimo 13 marzo, un posto di rilievo lo ha sempre assunto anche la mezza maratona. In un panorama di gare ricco come quello della prova umbra che normalmente propone 5 distanze e che resta incentrata sull’ultramaratona, anche la 21,097 km si è guadagnata nel tempo un suo spazio, considerando soprattutto che, sin dal suo esordio datato 2007, ha raccolto un numero sempre molto alto di adesioni fino a superare i 500 arrivati nel 2013.

Lo scorso anno, quando la gara è tornata dopo il forzato stop del 2020, sono stati ancora 338, un totale che molte atre classiche, pur allestite specificamente per questa distanza, non hanno raggiunto.

Nella storia della mezza della Strasimeno spiccano nomi importanti, come il toscano Attilio Niola autore di una doppietta consecutiva nel 2013 e 2014, mentre fra le donne dopo il tris di Michela Pannacci tra il 2008 e 2010 si erge a protagonista assoluta Paola Garinei, che tra il 2014 e lo scorso anno ha collezionato un pokerissimo di successi. I primati della corsa appartengono al kenyano Simon Kibet Loitanyang, che proprio nel 2021 ha corso in 1h09’24” e alla slovena Aleksandra Fortin, prima nel 2012 in 1h22’58”.

Quest’anno la mezza maratona è naturalmente confermata e prenderà il via come le altre distanze dal Lungolago Piazzale Lido Arezzo alle ore 9:15, per concludersi ai Giardini del Pidocchietto a Passignano sul Trasimeno. Sarà una delle perle di un programma come sempre ricchissimo e in grado di soddisfare ogni appetito podistico: gli appassionati di ultramaratona scriveranno un ulteriore capitolo della storia della gara (inserita nel calendario nazionale Fidal e valida per il GP Iuta), con i 58 km che circumnavigheranno il lago; è prevista poi la maratona, con traguardo agli impianti sportivi di Sant’Arcangelo. I più avvezzi a distanze brevi si scateneranno sui 10 km, con arrivo a Borghetto di Tuoro sul Trasimeno mentre la 34 km terminerà su lungolago di San Feliciano. A proposito di quest’ultima distanza, ricordiamo che anche per quest’anno è attiva la partnership con Milano Marathon, che come la prova umbra taglia il traguardo delle 20 edizioni e che prevede, iscrivendosi tramite l’organizzazione della Strasimeno, quote scontate per entrambe le manifestazioni.

Chiaramente gestire ben 5 percorsi è complicato e fondamentale sarà l’apporto dei tantissimi volontari, ma anche dei corridori stessi, chiamati a rispettare le disposizioni previste dai protocolli sanitari in vigore. Le iscrizioni intanto vanno avanti e per venire incontro alle esigenze dei corridori, considerando l’incerto momento che stiamo vivendo, la scadenza della prima quota è stata prorogata al 6 febbraio ai seguenti prezzi: 45 euro per l’ultra, 40 per la maratona, 30 per la 34 km, 25 per la mezza e 10 euro per la 10 km.