“Strada Facendo”, Maurizio Costanzo ha intervistato in esclusiva il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ched ricorda Diego Armando Maradona

COSTANZO DOMANDA: “LO STADIO SAN PAOLO SI CHIAMERA’ DIEGO ARMANDO MARADONA?” E DE LAURENTIIS RISPONDE:

ME LO AUGURO. E’ STATO UN CAMPIONE UNICO, IRRIPETIBILE

Nella puntata in onda questa mattina del programma quotidiano di Rai IsoradioStrada Facendo Maurizio Costanzo ha intervistato l’imprenditore, produttore cinematografico e Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis che ricorda con affetto il campione Diego Armando Maradona.

“Lo stadio San Paolo sarà intitolato a Diego Armando Maradona? ” Me lo auguro è stato un grande campione , irripetibile”

STRALCI INTERVISTA COSTANZO-DE LAURENTIIS:

Costanzo: Ringrazio Aurelio De Laurentiis, Presidente del Napoli in una giornata un po’ particolare. Che aria si respira a Napoli?

De Laurentiis: Un grande pellegrinaggio al San Paolo, una grande testimonianza da parte di tutta la città nonostante il Covid, nonostante la zona rossa.

Costanzo: Si chiamerà Diego Armando Maradona lo stadio?

De Laurentiis: Me lo auguro, lui lascia una grande testimonianza di cosa sia stato un uomo con tutte le sue fragilità, la sua forza, il suo amore totale per la vita e il prossimo. E’ stato un campione unico, irripetibile.

Costanzo: Io ero stupito a vedere ieri i napoletani che hanno fatto una specie di altarino. A me Napoli quando reagisce così commuove, devo essere sincero. Perché c’è una partecipazione, un’anima che in tante altre città italiane non trovo. Napoli ha una sua unicità.

De Laurentiis: Questo è un sentimento che appartiene un po’ a tutto il mondo quando trattasi di personaggi così grandi, così unici perché vedi è un uomo con tante debolezze, con tante macchie che però sono tutte pari alla sua immensa grandezza e quindi a un certo punto si annullano nel mito e si crea questa partecipazione come tu dici molto bella e particolare, un po’ diversa che fa sembrare Napoli diversa. In realtà credo che accada in Argentina o in altri Paesi per altri tipi di personaggi, guarda quello che succede nel mondo dei cantanti. Oggi il mito quando è tale raggiunge il cuore e l’immaginario di tutti. 

Costanzo: Con tutti i suoi difetti e con tutte le sue problematiche, è dentro tutti… Per esempio io, che ho una certa età, ero tifoso di Bartoli, con tutti i suoi difetti, impazzivo per lui e quindi capisco… sai Aurelio leggevo che si calcola che 1 milione di argentini visiteranno nella camera ardente.  Anni fa intervistai per Canale 5 (nel programma “L’Intervista” n.d.r.) per un’ora intera Diego Armando Maradona e ti farò omaggio di questa intervista.

De Laurentiis: Ti ringrazio, questo mi interessa molto perché sono 12 mesi che eravamo in contatto con Diego perché abbiamo molto apprezzato la storia di Michael Jordan con “The Last Dance” e quindi abbiamo iniziato a scrivere e stavamo per iniziare a girare 12 puntate per la televisione su quegli anni meravigliosi dei due scudetti. Abbiamo progettato di fare 3 stagioni partendo da quella stagione lì, poi partendo dall’anno in cui fu fondato il club e aveva un bellissimo emblema che era quello del cavallino rampante che poi è diventato della Ferrari, di Baracca, di tanti altri e poi poiché il primo anno non si andò bene, si trasformò questo cavallo in ciuccio… Poi ci sarà la terza stagione che riguarderà la resurrection del Napoli dopo i fasti di Maradona e dopo purtroppo il ricordato fallimento. Quindi chiamiamola impropriamente l’era “De Laurentiis” perché sono 17 anni che sono qui… ma speriamo anche di portare qui qualche nuovo scudetto. Grande Diego, è stato l’eroe del riscatto.

Strada Facendo” è on air ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle 12.00,