Buenos Aires e Napoli piangono Diego Armando Maradona. L’avvocato:” Ritardi nei soccorsi”

Messaggi di cordoglio da Papa Francesco e dal Premier Antonio Conte

La leggenda del calcio mondiale è morto ieri all’età di 60 anni per arresto cardiacorespiratorio, era in una villa della città di Tigre. Proclamati tre giorni di lutto nazionale in Argentina.

Mentre a Buoneos Aires alla  Casa Rosada residenza del Governo argentino ,   un fiume umano continua con centinaia di migliaia di persone in coda per rendere omaggio a Diego Armando Maradona., anche con qualche tafferuglio , a  Napoli all’esterno dello stadio San Paolo a poche ore dal match Europa League Napoli-Reika), i tifosi partenopei numerosi  hanno invaso il piazzale dello stadio lato Curva B.

Cori , inneggiano il grande campione argentino. Anche ai Quartieri spagnoli , il cuore della città , è stata allestita una camera per il ‘Pibe de Oro’.

 Intanto note oscure sulla morte di Maradona  lanciate dall’avvocato del campione :” Diego Armando Maradona è stato “lasciato solo per 12 ore” dai sanitari che si sarebbero dovuti occupare di lui. E’ l’accusa lanciata dall’avvocato e cognato del campione argentino Matias Morla che posta un duro comunicato su Twitter chiedendo un’indagine approfondita sulla vicenda. “L’ambulanza è arrivata in ritardo di mezz’ora, un’idiozia criminale”, attacca ancora il legale che conclude. “Diego è stato un buon figlio, il miglior giocatore del mondo e una persona onesta”.

Papa Francesco  tramite l’ufficio stampa Città del vaticano ha espresso il più grande cordoglio per la morte di Diego ArmandoMaradona. ‘Sua Santità , ricorda con affetto l’incontro avvenuto in Vaticano qualche anno fa con il campione argentino” .