Tapiro di ‘Striscia’ a Tavecchio

“La disponibilità quando vogliono c’è, altrimenti io sono un uomo contento”. Così Carlo Tavecchio ha parlato della possibilità di diventare presidente della Lega Serie A, rispondendo all’inviato di Striscia la notizia che ha provato a consegnargli il Tapiro d’oro. “Non so niente, mi creda – ha aggiunto Tavecchio – Io sono tifoso della mia nazionale, il pensiero che mi turba ancora è di non andare al mondiale.
 L’abbiamo scelto in tanti l’allenatore, io ero d’accordo perché in quel momento l’allenatore migliore era lui”. Alla fine Staffelli non ha consegnato il Tapiro a Tavecchio e gli ha detto: “Visto che rischiamo di averla presidente della Lega Calcio, ce lo teniamo noi italiani”. E il commissario della Lega Serie A ha replicato: “Lo tenga lei! Non mi spinge e non mi manda nessuno. La disponibilità quando vogliono c’è, altrimenti io sono un uomo contento”. ANSA