Inter , crollo verticale. Nerazzurri fuori dall’Europa.

L’Inter  fuori dall’Europa. I nerazzurri in vantaggio 2-0 alla fine del primo tempo contro il Beer Sheva , colanoi a picco nel secondo tempo . Espulso Handanovic sul 2-1, suibiscono  il 3-2 finale e l’eliminazione dalla competizione europea.

Netto dominio nel primo tempo  dei nerazzurri  e doppio vantaggio  con Icardi e Brozovic, rispettivamente al  12’ e 25’. L’obiettivo di Maurito e compagni , i tre punti, le tre sconfitte nella competizione continentale pesano .

Sembra filare tutto per il verso giusto , poi nel secondo tempo  ecco la trasformazione: calo fisico e mentale , mentre lo Sheva ci crede   Una traversa alta di Icardi, girata da centravanti al 7′, apre il secondo tempo, ma la scena cambia padrone. E’ il Beer Sheva che si prende la bacchetta del comando e fa quello che vuole . Inter chiusa inispiegabilmente nalla propria metà campo , così al 13’ arriva il gol di Maranhao (deviazione di testa, nell’area piccola, sbucando alle spalle di Miranda).

Gara riaperta. Pioli richiama  in oanchina Perisic (per Eder) e Gnoukouri (per Melo), ma il calo fisico di gruppo è evidente dopo un tempo a pieno ritmo, mentre lo Sheva ha più energie da vendere trascinato anche dal pubblico.

La reazione non c’è e il 2-2 arriva su rigore al 25′, dopo un’uscita di Handanovic su Buzaglo in piena area e il cartellino giallo che si somma a quello -gratuito- che il portiere si era regalato nel primo tempo per ritardato rinvio. E’ un suo vizio. Inter in dieci, esce Banega per Carrizo, Nwakaeme realizza.

E’ il pareggio che a nulla serve all’Inter, così è fuori dall’Europa con l’avallo della matematica. In dieci contro undici, peraltro, e con questo crollo fisico che permane nonostante l’ingresso di forze nuove, l’Inter cerca invano se stessa. Carrizo diventa l’eroe del finale di partita, con tre parate clamorose fino a quando gli riesce, mentre gli altri nove in campo vagano quasi senza energie.

Poi anche Carrizo cade, e arriva la rete del 3-2 al 48′ st (Sahar) che segna la quarta sconfitta europea dell’Inter. Dopo un primo tempo gagliardo, non si poteva sospettare una ripresa così sbagliata. E fuori dall’Europa League si va. Con pieno merito e non certo per il 2-3 in Israele.

IL TABELLINO

BEER SHEVA-INTER 3-2

Beer Sheva (5-4-1): Goresh ; Bitton , Taha (36′ Radi ), Miguel Vitor , Tzedek , Korhut ; Buzaglo , Hoban  (36′ st Gadir ), Ogu , Nwakaeme ; Lucio Maranhao  (30′ st Sahar ). A disp.: Haimov, Turgeman, Ohayon, Shabati. All.: Bakhar

Inter (4-2-3-1): Handanovic ; D’Ambrosio , Miranda , Murillo , Nagatomo ; Brozovic , Melo   (18′ st Gnoukouri ); Candreva , Banega  (25′ st Carrizo ), Eder  (15′ st Perisic ); Icardi . A disp.:  Ansaldi, Gnoukouri, Biabiany, Pinamonti. All. Pioli

Arbitro: Estrada (Spa)

Marcatori: 12′ Icardi (I), 25′ Brozovic (I), 13′ st Maranhao (SB), 26′ st Nwakaeme (SB) rig, 48′ st Sahar (SB)

Ammoniti: Korhut, Maranhao, Bitton, Nwakaeme (BS), Handanovic, Nagatomo (I)

Espulsi: 24′ st Handanovic (I) per doppia ammonizione