Dopo piú di 2.300 chilometri in bici torna a Roma Mascia e il Clima Tour

 Dopo più di 2.300 chilometri percorsi pedalando per il centro nord Italia, risparmiando ben 286 chilogrammi di CO2 rispetto a se avesse utilizzato un automobile a benzina, il Clima Tour di Gianfranco Mascia ritorna finalmente a Roma lunedì 26 luglio alle ore 11.30, davanti a Montecitorio.


Lo scopo del suo giro con 23 tappe in 15 giorni (dal 12 al 25 luglio), era presentare il suo ultimo saggio, “Come Osate” edito da Vallardi editore, che racconta la meravigliosa avventura dei Fridays For Future italiani, il movimento dei e delle giovani promossi da Greta Thunberg; insieme alla rivista Ecologica e al portale di informazione ecologica.online. Ma anche incontrare le e i giovani attivisti che lo hanno accolto in molte cittá.

Il “Clima Tour” Gianfranco Mascia lo ha percorso con una bicicletta assistita all’insegna dell’ecologia e dell’impegno delle e dei giovani dei Fridays. Questa lunga avventura partita da Chianciano Terme e passata, tra le altre città, da Todi, Perugia, Città di Castello, Pergola, Gabicce Mare, Forlí, Ravenna, Bologna, Ferrara, Grado, Gorizia, Trieste, Trento, Rovereto, Verona, Bergamo, Milano, Torino, Asti, Genova, Civitavecchia e terminerà a Roma il 26 luglio.

L’autore, noto per la sua #BarbaxilClima, che non taglierà finché il governo non taglierà i 19 miliardi di sussidi ai fossili, ha dichiarato di essere molto contento di aver compiuto questa impresa e, davanti a Montecitorio, accolto da un gruppo di supporter, lunedì mattina spiegherà i motivi della sua azione.