Russia Mondiali 2018: Germania-Svezia 2-1

La Germania scacia i fantasmi e al 95’ grazie al gol Kroose batte la Svezia 2-1.

 

I campioni del modo in carica  in inferiorità numerica per l’espulsione di Boateng.

Dopo la sconfitta all’esordio contro il Messico , arrivano tre punti pesanti per la nazionale allenata da Loew

Va in vantaggio la Svezia al 32’pt: cross di Claesson per Toivonen che controlla di petto e con un pallonetto di destro anticipa Rudiger e supera Neuer. Al 3′ st la Germania trova il pari: cross di Werner dalla sinistra per il centro dell’area, Gomez in controtempo sfiora il pallone consentendo all’accorrente Reus di battere Olsen. Il pareggio serve a poco e la Germania cerca la vittoria che arriva al 50′ st: punizione dalla sinistra, Kroos con un destro a giro batte Olsen.

 Il tabellino  

Germania (4-2-3-1): Neuer; Kimmich, Rudiger, Boateng, Hector (42′ st Brandt); Rudy (31′ pt Gündogan), Kroos; Muller, Draxler (1′ st Gomez), Reus; Werner. (2 Plattenhardt, 4 Ginter, 5 Hummels, 6 Khedira, 10 Özil, 12 Trapp, 14 Goretzka, 15 Süle, 22 Ter Stegen). Ct: Loew.

Svezia (4-4-2): Olsen; Lustig, Lindelof, Granqvist, Augustinsson; Claesson (29′ st Durmaz), Larsson, Ekdal, Forsberg; Berg (44′ st Kiese Thelin) , Toivonen (33′ Guidetti). (5 Olsson, 12 Johnsson, 13 Svensson, 14 Helander, 15 Hiljemark, 16 Krafth, 18 Jansson, 19 Rohdén, 23 Nordfeldt). Ct: Andersson.

Arbitro: Marciniak (Pol).

Reti: 32′ pt Toivonen, nel st 3′ Reus, 50′ Kroos.

Angoli: 8 a 3 per la Germania. Recupero: 2′ e 8′.

Espulsi: al 37′ st Boateng per doppia ammonizione.

Ammoniti: Ekdal e Larsson per gioco scorretto.