Napoli:una serata da dimenticare.Contro il Verona fallito match-point per la Champions, ma forse è giusto così.

Napoli ‘Mea Culpa’. ” Chi fa del male con le sue mani pianga se stesso.

La prova incolore offerta dal Napoli nell’ultimo , importante match della stagione al ‘Maradona’ contro l’Hellas Verona è lo specchio di una  strana stagione  che ha sempre visto il Napoli rincorrere i risultati. Buttata via la qualificazione in Champions League , sembrava quasi fatta , invece così come all’andata gli scaligeri condannano i partenopei  agevolando la Juve che passa a Bologna 4-1.

Bruttissimo match! Gattuso cade nella rete di Juiric e gli azzurri abboccano. Tutti sottotono: Insigne Zielinski,  a centrocampo manca la velocità, Fabian Ruiz e Bakaioko entrambi lenti nell’impostare le azioni . Lozano che ha solo nella corsa la volontà (meglio Politano nella ripresa); Osimhen francobollato da Gunter ha toccato poco palloni nei lanci in profondità. Hysaj leggero -impreparato come contro il Cagliari nell’azione del pareggio di Nandez; l’albanese è in ritardo sul lancio di otre 40 metri di Guntar per   Faraoni  , aggirato alle spalle , permette al difensore del Verona di calciare e di pareggiare i conti al vantaggio  tanto sofferto realizzato da Rrahmani: l’ex Verona migliore in campo con Manolas e Meret gli unici a salvarsi dalla ‘Caporetto’ azzurra.

Una serata che va subito dimenticata.

Le Pagelle:

Meret 6.5

Di Lorenzo 5

Manolas 6

Rrahmani 6,5

Hysaj 4

Fabian Ruiz 5

Bakaiko 5

Lozano 4,5

Zielinski 5

Insigne 5

Osimhen 5

Subentrati

Politano 6

Petagna 6

Mertens 5

Rrahmani, Hysaj

Una serata che va subito dimenticata