Pesi: Cristiano Ficco Campione Europeo U23!

L’Azzurro conquista tre medaglie d’oro nella categoria fino a 89 kg Medagliere azzurro a quota 22!

Cristiano Ficco vince il titolo di Campione Europeo U23, categoria 89 kg, a Durazzo, in Albania, e si mette al collo ben tre medaglie d’oro: 165 kg di strappo, 200 kg di slancio, per un totale di 365 kg. Una gara condotta dall’inizio alla fine dall’Azzurro, che tenta anche il nuovo record di slancio, con 212 kg, girati perfettamente ma che purtroppo non si sono incastrati per un soffio. Il bottino italiano a questi Europei continua quindi a crescere: salgono a 22 le medaglie conquistate, di cui 13 d’oro, 4 d’argento e 5 di bronzo e ben 4 titoli continentali all’attivo.

La gara di Cristiano Ficco

L’atleta delle Fiamme Azzurre entra in pedana per ultimo, dopo ben tre atleti andati fuori gara e il diretto concorrente, il tedesco Raphael Friedrich, entrato con una prima prova a 160. Senza esitazione Ficco che supera subito l’avversario con 161; costretto ad alzare il tiro, Friedrich prova i 163 per ben due volte ma senza riuscire. Certo ormai dell’oro di specialità, Ficco rischia il tutto per tutto e fa bene: sbaglia la seconda prova a 165 ma non la terza, che gli permette di chiudere lo strappo con l’oro a 165 kg.

Nello slancio l’iter non cambia; avversari di Ficco sono ancora il tedesco Friedrich, l’armeno Manukyan, uscito fuori gara nello strappo, che prova a rientrare piazzando un interessante 192 e il lettone Mezinskis. Friedrich entra in gara a 185, si migliora a 191 ma poi non ha più benzina in corpo per sollevare i 195; il lettone entra con 188, e poi alza l’asticella a 197, sbagliati al primo tentativo ma poi incastrati nel terzo. L’ultimo a salire in pedana è proprio Ficco che sbanca il tabellone con 200 kg, eseguiti in maniera elegante e pulita. Certo ormai del titolo e delle tre medaglie d’oro, Ficco tenta il tutto per tutto provando a sollevare 212 kg, che gli avrebbero consentito di mettere la firma sul nuovo record europeo (211 sono di Nasar) ma la spinta non gli è favorevole. Bravissimo comunque Cristiano Ficco, coraggioso e tenace, che consente all’Italia di incrementare il bottino a questi Europei con 22 medaglie all’attivo.