Pesi:Giulia Miserendino Campionessa Europea Junior!

Tre ori per l’Azzurra nella 71 kg, con tre nuovi record italiani j.Lorenzo Tarquini d’argento nella 81 kg, anche lui con tre nuovi record italiani j. Medagliere azzurro a quota 19!

Giulia Miserendino è la nuova Campionessa Europea Junior! Una gara stratosferica per l’Azzurra che torna sul palcoscenico internazionale con una gara da incorniciare. Ben tre medaglie d’oro per lei che mette la firma su tutti i nuovi record italiani junior, categoria 71 kg: 106 di strappo, 120 di slancio e 226 di totale. Nel pomeriggio è arrivato anche lo strepitoso argento di Lorenzo Tarquini nella categoria 81 kg junior. L’Azzurro sale sul secondo gradino del podio nel totale, conquistando anche due medaglie di bronzo di strappo e di slancio, mettendo la firma su tutti i nuovi record italiani di categoria.

La gara di Giulia Miserendino

Nello strappo Giulia Miserendino sale in pedana per ultima con 100 kg, subito incastrati perfettamente. La emula la polacca Monika Marach, già entrata in gara con 95 kg, che tenta di scavalcarla con una terza prova a 104 ma fallisce. Con l’oro di specialità già al collo, la Miserendino cerca di migliorarsi per creare il distacco più ampio possibile da accumulare in vista del totale: l’atleta sicula sbaglia la seconda prova a 105 ma non si lascia sfuggire la terza occasione a 106 che le permette non solo di mettere la firma sul nuovo record italiano juniores di specialità, ma anche di piazzare sei kili di distanza con la diretta avversaria. Nello slancio poi Giulia entra in gara nuovamente per ultima, con 115 kg, anch’esso nuovo primato italiano. La turca Ozkan e la polacca Marach provano a tenere il passo ma, la prima riesce solo ad eguagliarla a 115, mentre la seconda fallisce due tentativi a 117 nel tentativo di superarla. A quel punto è show Miserendino: l’Azzurra solleva 120 kg in seconda prova, ennesimo record italiano e prova addirittura a sollevare i 125, falliti per un soffio. Orto quindi nel totale alla Miserendino con 226, argento alla polacca Marach con 214, bronzo alla turca Ozkan con 209.

Brava anche Elisa Sundas che, alla sua prima esperienza internazionale, si piazza 7° con un totale di 188 kg; per lei 11° posto di strappo con 82 kg e 6° di slancio con 106 kg sollevati in seconda prova.

La gara di Lorenzo Tarquini

Prima di Giulia, è arrivato anche l’argento di Lorenzo Tarquini nella categoria 81 kg junior. Nello strappo l’Azzurro è stato protagonista di un testa a testa con l’austriaco Misakyan e il georgiano Asanidze, che riescono a portare a termine tre prove su tre. Tarquini è riuscito a sollevare 145 kg in seconda prova, conquistando il bronzo di specialità, tentando anche di scavalcare gli avversari con 148, senza però riuscire nell’impresa. Nello slancio l’austriaco si ferma a 175, ma nella lotta per il totale si inserisce l’armeno Abrahamyan che entra in gara per ultimo a 180 kg. Intanto il nostro Tarquini aveva sollevato 178 kg in seconda prova, sbagliando poi i 184. Fa meglio di tutti il georgiano, già secondo di strappo, che nello slancio incastra i 182 validi per il gradino più alto del podio nella specialità ma anche nel totale. 323 kg quindi nel totale per Tarquini, gli stessi dell’armeno, arrivati però dopo rispetto a quelli del nostro Azzurro.

Il medagliere azzurro sale così a quota 19 (10 ori + 4 argenti + 5 bronzi), al termine della quinta giornata di gare. Domani in pedana per l’Italia Cristiano Ficco alle ore 18.00 nella categoria fino a 89 kg