Il Trofeo Inverno emette i primi verdetti al Levante Circuit

Disputate le prove e alcune prime gare con bagnato e meteo incerto sulla pista barese gestita da Safe & Emotion. Domani, domenica 20 novembre giornata conclusiva. Tutte vittorie firmate Yamaha: nella 1000 Open brilla Sallustro, successo in rimonta per Nicole Cicillini in 300 “Fast”, animata la 600 Fast dove spicca Perelli e Iannini tra gli scooter del Polini South Cup. Santoro e Corsi in prima fila nella 600 Open.

Prima giornata agonistica del Trofeo Inverno all’insegna della pioggia e del meteo incerto al Levante Circuit con le qualifiche e le prime gare sui 1577 metri della pista barese di Binetto gestita da Safe & Emotion, dove domani, domenica 20 novembre si concluderà il partecipato appuntamento di fine stagione delle 2 ruote.

Sarà tutta da seguire l’attesa gara della 600 Open dove si profila un bel duello tra le Yamaha del poleman  protagonista del tricolore Agostino Santoro e del romano Moto2 Simone Corsi. -“Un bel tracciato con un ottimo grip – ha commentato Corsi – oggi la pioggia ha compromesso un pò le prove, ma domani in gara potremo esprimerci al meglio”-.

Anche Alessandro Delbianco ha espresso un’ottima impressione sulla pista barese. Il romagnolo vice Campione Italiano Superbike su Aprilia di classe 1000, si è decisamente divertito ed ha affermato: -“La pista di Binetto mi ha fatto impazzire, la pista è molto bella. Probabilmente partirò ultimo ma sono certo che mi divertirò un sacco”-.

Quattro le gare disputate nel sabato dell’appuntamento organizzato dal Club Ralph De Palma con la collaborazione della sezione pugliese della Federazione Italiana Moto. Ad aprire le competizioni è stata la classe 300 dove è stata l femminile la prima vittoria con Nicole Cillini che in sella alla Yamaha non sollo ha sopravanzato il poleman Francesco Moretti su Kawasaki, ma ha anche centrato il successo per il monomarca Dunlop. Seconda piazza per Moretti, davanti a Salvatore Germano, altro rider che ha guadagnato 2 posizioni dopo lo start dalla 2^ fila e 5 posizione. Avvincente ed all’insegna delle rimonte la classe 600 Fast dove ha prevalso Alex Perelli su Yamaha, risalito dalla 4^ posizione allo start. Seconda piazza per Claudio Fenu che con la Kawasaki è sacttato dal palo ed stato autore del miglior giro in 54”560 e 3° Giuseppe Lisi dopo l’ottima rimonta dal 9° posto in griglia sulla Honda. Nella classe regina delle cilindrate, la 1000 il successo è andato a Salvatore Sallustro che in sella alla Yamaha è scattato dalla prima fila on seconda posizione ed è riuscito a prendere il comando e tagliare per primo il traguardo davanti a Michele Manzo che sulla BMW ha ottenuto il miglior giro in 52”838 e Michele Ortuso su Ducati, che hanno completato il podio, ai piedi del quale ha chiuso un pò in affanno il poleman Armando Iannuzzo. Tra gli scooter del monomarca Polini South Cup Giuseppe Iannini sfodera grinta e determinazione con il suo Zip di classe Evolution, rimonta dal 4° posto allo start e va a vincere gara 1 davanti al poleman Franco Carlucci ed Angelo Fontana.