Avvio record per The Ocean Race Ad Alicante oltre 300.000 visitatori all’Ocean Live Park.Grande successo per il Pavilion


Le barche si dirigono verso Capoverde. Sono uscite dallo Stretto di Gibilterra, abbandonando il Mediterraneo, dopo la partenza di Alicante. E per la cittadina spagnola, “casa di The Ocean Race” è ora tempo di bilanci.

L’Ocean Live Park allestito presso il “Puerto de Salida” ha totalizzato il numero record di 303.000 visitatori che si traduce in una media giornaliera di 35.000 visite. La cifra più alta nelle cinque edizioni precedenti. In particolare, la Generalitat Valenciana ha stimato in 170.000 le persone che hanno assistito domenica alla partenza delle regate da diverse parti della città, apprezzando anche lo spettacolo aereo della Eagle Patrol dell’Air and Space Army. Il Ministro per l’Innovazione, l’Università, la Scienza e la Società Digitale, Josefina Bueno, ha espresso “soddisfazione” per questo record che testimonia il “grande impatto che ha avuto The Ocean Race sulla città”. Il programma di attività è stato pensato per un pubblico di tutte le età e con concerti, attività tecnologiche, azioni di solidarietà o laboratori per bambini, per lo più gratuiti, attorno ai valori della vela, della sostenibilità e dell’innovazione.

Un successo riscontrato anche dal Pavilion di Genova che, dall’apertura del 7 gennaio alla festa di domenica scorsa, ha vissuto 9 giorni intensi di attività, eventi, incontri con decine di migliaia di turisti che hanno provato la Camera Immersiva realizzata da ETT, una vera e propria esperienza immersiva nei luoghi iconici di Genova e della Liguria, e la “Virtual Reality” grazie ai visori che hanno permesso di esplorare il centro storico genovese con le sue piazze e i palazzi storici. Una straordinaria promozione delle eccellenze turistiche e gastronomiche con una edizione speciale del Campionato Mondiale del Pesto che ha attratto l’attenzione di oltre 500 partecipanti.

“La città di Genova ha lavorato tanto per questo straordinario evento”, ha sottolineato il Sindaco Marco Bucci, presente ad Alicante insieme all’Ambasciatore italiano a Madrid, Riccardo Guariglia, e al Contrammiraglio della Marina Militare, Massimiliano Nannini. “Il valore di The Ocean Race per Genova, oltre al grande prestigio sportivo dell’iniziativa, è quello di promuovere la nostra città nel mondo: le sue bellezze, le grandi attrattività, l’enogastronomia, il clima, le tradizioni. Con questo approccio – prosegue il Sindaco – siamo partiti per portare Genova nel mondo grazie a The Ocean Race. L’inizio è stato davvero straordinario e tutto il team sta lavorando per essere pronti il 24 giugno quando toccherà a noi fare gli onori di casa. Nel frattempo porteremo in giro la nostra imagine anche grazie alla barca Team Genova. Senza dimenticare il nostro impegno al fianco di The Ocean Race nel segno della sostenibilità e della tutela dei nostri mari con il Genova Process”.

L’ottimo bilancio di Alicante e le prossime sfide sono state analizzate oggi in occasione dello Steering Committee che si è tenuto a Genova. Grande soddisfazione per l’ottima partenza l’ha espressa anche Evelina Christillin, presidente del Comitato d’Onore “Genova The Grand Finale”. “I numeri di Alicante confermano lo straordinario ritorno di immagine che Genova avrà grazie a The Ocean Race”, sottolinea la Christillin. “Il Pavilion di Genova porterà in tutte le tappe nel mondo l’iiagine di Genova, confermando la vocazione della città quale capitale mondiale della vela e della nautica. Sostenibilità, ambiente, coraggio, condivisione, parità, rispetto sono le parole d’ordine di questo straordinario evento che siamo orgogliosi di poter ospitare nel nostro mare italiano. Il Grand Finale di Genova, dal 24 giugno al 2 luglio, sarà qualcosa di straordinario. Un percorso sportivo di grande promozione che si protrarrà fino al 2024, anno in cui Genova sarà capitale europea dello sport”.

Sotto il profilo sportive, i primi quattro giorni di regata sono stati subito impegnativi per tutti gli equipaggi. Team Genova è nel Gruppo delle VO65 che procede molto compatto con distanze davvero minime. A 849 miglia dall’arrivo a Mindelo (Capoverde), la barca con la bandiera di San Giorgio “timonata” dallo skipper olandese Gerwinn Jansen e con a bordo I velisti azzurri Cecilia Zorzi e Alberto Riva, è al momento in quarta posizione, vicinissima ai portoghesi Mirpuri Foundtation, davanti ad Ambersail e Viva Mexico e alle spalle di Team Jajo e Windwisper Racing Team.