A Cortina è il fine settimana della coppa del mondo femminile di Sci alpino

Sabato 22 gennaio la discesa, domenica 23 il superG. Teatro di gara la spettacolare Olympia delle Tofane sulla quale si sfideranno le prime tre della classifica generale: Mikaela Shiffrin, Petra Vlhova e Sofia Goggia. Giovedì 20 la prima prova cronometrata.

Cortina d’Ampezzo (Belluno), 19 gennaio 2022 – Ritorna, in continuità con la grande esperienza dei Mondiali 2021, la Coppa del mondo femminile a Cortina. Ritorna uno degli appuntamenti di maggior tradizione e di maggior fascino tra quelli dedicata alla velocità del circo bianco femminile. L’appuntamento, curato dal comitato organizzatore coordinato da Michele Di Gallo e gestito dal punto di vista sportivo dalla Federazione italiana degli sport invernali, è per sabato 22 e domenica 23 gennaio, rispettivamente con la discesa e con il superG.

Teatro di gara, naturalmente, l’Olympia delle Tofane, 2.5650 metri di sviluppo e tratti di spettacolarità assoluta come lo “Schuss”, con una pendenza massima del 65%, dove le specialiste della velocità saltano e raggiungono velocità superiori ai 130 chilometri orari, il “Salto Duca d’Aosta” e il passaggio cieco dei “Delta”, il complicato “Gran Curvone” e il successivo cambio di pendenza dello “Scarpadon”. Sarà, insomma, un minuto e mezzo di adrenalina pura.

LE PROTAGONISTE – Al via ci saranno le migliori interpreti dello sci mondiale, a cominciare dalle prime tre della classifica generale di Coppa del mondo, nell’ordine la statunitense Mikaela Shiffrin (a Cortina ha vinto in superG nel 2019), la slovacca Petra Vlhova (dovrebbe essere al via del solo superG) l’azzurra Sofia Goggia. Quest’ultima, che guida le classifiche della Coppa di discesa e di superG, sta proseguendo il ciclo di fisioterapia dopo la caduta occorsa glia nello scorso fine settimana a Zauchensee (Svizzera) ed è in recupero in vista delle gare sull’Olympia, pista sulla quale si è imposta in discesa nel gennaio del 2018 e sulla quale non ha potuto cercare il titolo iridato, causa infortunio, nel febbraio del 2021. Con l’atleta bergamasca ci saranno anche la valdostana Federica Brignone, galvanizzata dal recentissimo successo in superG a Zauchensee e ora seconda nella “coppetta” di specialità (oltre che quinta nella generale), e la piemontese Marta Bassino. In casa Italia si giocano i posti per l’Olimpiade di Pechino le sorelle Nadia e Nicol Delago, Elena Curtoni, Francesca Marsaglia. Cercheranno una prestazione importante anche altre due azzurre, Roberta Melesi e Karoline Pichler. I motivi di interesse saranno tantissimi, legati alla presenza di top skier che ai piedi delle Tofane cercano non solo punti pensati per la Coppa del mondo ma anche risposte sulla condizione in vista dei Giochi. Saranno al cancelletto, ad esempio la statunitense Breezy Johnson, che contende a Sofia Goggia la leadership nella classifica di discesa ma che è reduce da uno stop agonistico di una paio di settimane, l’elvetica Ci sarà invece l’elvetica Lara Gut-Behrami, che ai mondiali di Cortina 2021 si prese l’oro in gigante e superG, e l’latra svizzera, Corinne Suter, che lo scorso febbraio in Ampezzo si laureò campionessa mondiale di discesa. Da tenere d’occhio anche la giovane neozelandese Alice Robinson e l’austriaca Ramona Siebenhofer, capace  2019 di imporsi in due giornate consecutive in discesa a Cortina. Le atlete iscritte sono 74. Cominceranno a prendere confidenza con la pista da giovedì, 20 gennaio, data della prima prova cronometrata.

IL PROGRAMMA – Giovedì  20 gennaio, a partire dalle ore 11 si svolgerà la prima delle due prove cronometrate in vista della discesa. Venerdì 21, con inizio alle 10, si svolgerà la seconda prova cronometrata.

Sabato 22 gennaio alle 8.30 ci sarà l’apertura dell’area parterre e della tribuna mentre alle ore 10 verrà dato lo start della prima concorrente della discesa. A seguire si svolgerà la cerimonia di premiazione alla finish area.

Domenica 23 la seconda e conclusiva giornata di gare, dedicata al superG: anche in questo caso l’apertura di parterre e tribuna avverrà alle 8.30 mentre la gara prenderà il via alle ore 11.45.

PUBBLICO PRESENTE – Gli appassionati potranno assistere dal vivo all’evento.  Le aree aperte al pubblico saranno usufruibili al 50 per cento della capienza massima: 500 persone in tribuna e altrettante nel parterre. Per accedervi è necessario essere in possesso del biglietto nominale (acquistabile esclusivamente on line) e si dovrà inoltre essere muniti di super green pass oltre che indossare correttamente la mascherina FFP2. L’acquisto del biglietto darà diritto alla possibilità di usufruire a titolo gratuito del parcheggio e del servizio shuttle previsto dall’organizzazione, in collaborazione con i partner Park for Fun e Dolomitibus, oltre che dell’utilizzo gratuito della seggiovia da Socrepes alla finish area. Tutte le informazioni su acquisto di biglietti, viabilità e logistica sono reperibili sul sito  www.cortinaskiworldcup.com.

DIRETTA TV – Ampia, come tradizione, sarà la copertura mediatica. Entrambe le giornate di gara saranno trasmesse in diretta televisiva da Rai Sport ed Eurosport. Saranno seguire pure dalle televisioni di Austria, Canada, Cina, Danimarca, Finlandia, Germania, Norvegia, Repubblica Ceca, Olanda, Regno Unito, Svezia, Slovacchia, Slovenia, Stati Uniti e Svizzera.