Hockey Rotelle – Finale scudetto: Milano in casa per aggiudicarsi anche Gara 2. Vicenza determinata a ripetere quanto fatto sabato per pareggiare i conti

Finale scudetto: Milano in casa per aggiudicarsi anche Gara 2. Vicenza determinata a ripetere quanto fatto sabato per pareggiare i conti

Saranno senza dubbio i dettagli a fare la differenza. In Gara 1 Vicenza ha complessivamente giocato meglio ma anche avuti tutti gli episodi “contro”. Milano alla ricerca dell’allungo che potrebbe risultare decisivo. Fischio d’inizio alle 20.30 – Diretta FisrTv

Dove eravamo rimasti? Ah sì! Alla vittoria all’overtime di Milano in Gara 1. Lo sappiamo che sono passati solamente tre giorni, ma un piccolissimo refresh è quantomeno doveroso dato che stiamo parlando della corsa allo scudetto. Abbiamo atteso lo scorso sabato come si fa per il migliore degli eventi, tra spasmodica impazienza e trepidante voglia di iniziare. Nonostante si stia disputando la fase conclusiva della stagione, quella che potremmo definire la ciliegina sulla torta, ci siamo goduti Gara 1 come se fosse un antipasto perché sappiamo che il bello deve ancora arrivare. Adesso ogni dettaglio ha un peso importante, ogni dettaglio può fare la differenza. Un po’ come l’atteggiamento che le pretendenti al titolo manterranno in questa serie. Due formazioni che hanno un’impronta vincente e se Milano sembra averla nel DNA, il Vicenza sta provando definitivamente a modificare il proprio corredo genetico per consacrarsi al vertice della gerarchia dell’hockey inline italico. Quello scudetto sul petto ha una certa rilevanza e finché possono fregiarsene ed esibirlo, sono sempre la squadra da battere.

Gli onori di casa – Stavolta spetta all’HC Milano accogliere i Diavoli Vicenza e, a dispetto di quanto dice il galateo, non crediamo che abbiano intenzione di assumere un atteggiamento rispettoso e gentile. Dopo la vittoria in terra veneta, Banchero e compagni tenteranno di allungare il distacco sulla serie che potrebbe far “saltare qualche punto” dalla cucitura del tricolore vicentino. I meneghini hanno saputo soffrire e reagire, fino a piazzare il giusto fendente in occasione della prima gara ed ora possono sfruttare il fattore casalingo. Non una cosa da poco. Essere in vantaggio nella serie aiuta, ma è ancora troppo presto per sbilanciarsi (la scorsa stagione insegna). Nessun calo di tensione è dunque ammesso, l’obiettivo deve essere chiaro come si capisce benissimo dalle parole giunte in questa vigilia da Tobia Vendrame, uno dei giocatori di spicco del Milano: << Rispetto a Gara 1 dobbiamo sicuramente migliorare nell’approccio: sabato scorso nei primi 10 minuti loro sono stati più determinati di noi e questo porta a vincere ingaggi e duelli uno contro uno. Non deve succedere, essere padroni del gioco è importantissimo, anche considerando le condizioni climatiche che potrebbero essere ancora proibitive. Di Gara 1 mi è piaciuto soprattutto il carattere con il quale abbiamo poi saputo trovare la strada verso la vittoria. Ormai le due squadre si conoscono a memoria e i valori tecnici più o meno si equivalgono: singoli errori e dettagli faranno la differenza. Dobbiamo giocare da Milano dall’inizio alla fine per conservare il fattore pista che ci siamo guadagnati >>. Di equilibrio e occasioni da cogliere ne parla per il Vicenza anche Andrea Ustignani che non nasconde la difficoltà dell’appuntamento ma è comunque ottimista: << Andiamo a giocare sul loro campo rende la gara più dura di sabato scorso. E’ inoltre una gara infrasettimanale, cosa che in un certo senso la rende una partita ancora più ostica. A Milano siamo riusciti ad ottenere buoni risultati, anche se ovviamente in casa loro sono molto forti. Quando si arriva in finale con le due squadre migliori può vincere sia una che l’altra: saranno fondamentali ancora una volta gli episodi. Dovremo fare in modo che girino dalla nostra parte >>. Squadre diverse ma a quanto pare le idee sul da farsi sono molto simili.

Chi sarà in grado di cogliere l’occasione giusta? Lo scopriremo molto presto, sempre ammesso che una delle due decida di concederla.

Serie A – Play Off Scudetto, il programma di Gara 2 di Finale Scudetto (mercoledì 18 maggio)

Ore 20:30 HC Milano – Diavoli Vicenza (Arbitri: Lega e Slaviero )

HC Milano conduce la serie per 1-0 (best of 5)

Il cammino nei Playoff 2021/2022

Quarti di Finale (best of 3):

Diavoli Vicenza (1) vs Monleale (8): 2-0 (7-2; 8-1)

HC Milano (2) vs CUS Verona (7): 2-0 (7-0; 5-0)

Ferrara Warriors (3) vs Edera Trieste (6): 2-0 (3-1; 3-2)

Asiago Vipers (4) vs Ghosts Padova (5): 2-0 (2-1; 2-1)

Semifinali Scudetto (best of 5):

Diavoli Vicenza (1) vs Asiago Vipers (2): 3-1 (3-4 ot; 4-3 rig; 3-0; 4-1)

HC Milano (2) vs Ferrara Warriors (3): 3-0 (4-2; 5-4; 8-2)

Prossimi appuntamenti – Finale scudetto (serie best of 5):

Gara 3: 21 maggio ore 21.00 a Vicenza (Diavoli Vicenza – HC Milano)

Ev. Gara 4: 25 maggio ore 20.30 a Milano (HC Milano – Diavoli Vicenza)

Ev. Gara 5: 28 maggio ore 21.00 a Vicenza (Diavoli Vicenza – HC Milano)

Credit foto Vanessa Zenobini e Carola Fabrizia Semino