Conclusa la prima giornata di gare del XXXIV campionato alla’aperto para-archery

Conclusa la prima giornata di gare del 34° Campionato Italiano Targa Para-Archery in svolgimento a Lanciano, sulla pista di atletica “Stefano Orecchioni”. La manifestazione organizzata dalla società Arcieri Anxanon, che festeggia con questo evento nazionale i 10 anni di attività, ha visto in gara i migliori arcieri della nazionale di ritorno dalla Para-Archery Cup di Nove Mesto dove hanno dominato conquistando il primo posto nel medagliere. Foto: l’abbraccio tra Del Fosco e Cardellini dopo la conquista del bronzo dell’abbruzzese

Sono state sfide di alto livello quelle viste a Lanciano in questa prima giornata di gare, dedicata alle 72 frecce di ranking round che hanno assegnato i titoli di classe e hanno stabilito il tabellone delle eliminatorie. Al termine degli scontri diretti sono stati definiti tutti i semifinalisti che domani mattina si giocheranno la possibilità di conquistare il titolo italiano assoluto nelle categorie Ricurvo Open, Compound Open, W1, Visually Impaired 1 e Visually Impaired 2/3. 

I SEMIFINALISTI DEL RICURVO – Nel Ricurvo Open la campionessa uscente Elisabetta Mijno (Fiamme Azzurre), dopo aver vinto il titolo di classe senior col miglior punteggio assoluto, 622 punti, si è guadagnata l’accesso diretto alla finale per il titolo. A sfidarla per l’oro sarà la vincitrice del match tra l’iridata Enza Petrilli (Fiamme Oro) e Letizia Visintini (Arcieri Cormons) che sono arrivate rispettivamente seconda e terza nella classifica senior con 601 e 513 punti. 

Nel Ricurvo maschile il campione uscente Stefano Travisani (Fiamme Azzurre) ha ottenuto il titolo di classe con 606 punti e si è poi guadagnato la semifinale dove affronterà il compagno di nazionale Giuseppe Verzini (Arcieri Cormons). Il primo ha battuto agli ottavi Stefano Lodovici e ai quarti Bonaventura Bove entrambi col risultato di 6-0. Anche Verzini ha avuto la meglio con due 6-0 consecutivi su Alessandro Tondello e su Cataldo Torella. 

L’altra semifinale vedrà invece impegnati Maurizio Mancini (Frecce Azzurre) contro Roberto Punzo (Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa). Il primo ha superato Alessandro Forte 6-0 e poi Salvatore Campolo 6-2, mentre il secondo ha avuto la meglio su Oscar Mazzucco per 6-0 e su Filippo Dolfi per 6-4.

I SEMIFINALISTI DEL W1 – Nel W1 femminile l’azzurra Asia Pellizzari (Arcieri del Castello) ha vinto il titolo di classe senior con 586 punti e si è già guadagnata la finale per l’oro. La sfidante sarà la vincente del match tra le compagne di squadra della Polisportiva Disabili Valcamonica Daila Dameno e Stefania Giacometti, rispettivamente seconda e terza nella classifica di classe con 543 e 441 punti. 

Nel maschile a guadagnarsi la semifinale è stato il vincitore del titolo di classe senior Paolo Tonon (Arcieri del Castello). L’arciere veneto, forte dell’esordio azzurro a Nove Mesto, ha concluso al primo posto le 72 frecce di qualifica con 617 punti e poi si è guadagnato la semifinale superando Matteo Graziosi 137-15. Tonon sfiderà in semifinale Maurizio Panella (GSPD) che ha battuto ai quarti Gabriele Ferrandi 113-109. 

Dall’altra parte del tabellone ci sarà la sfida tra Francesco Tomaselli (Arcieri Solese) che ha chiuso la qualifica al secondo posto con 590 punti e Fabio Azzolini (Arcieri Orione), terzo nella graduatoria di classe con 584 punti. Tomaselli, anche lui fresco della trasferta internazionale di Nove Mesto, ha superato ai quarti di finale Federico Uguzzoni 113-45, mentre Azzolini ha avuto la meglio per 123-49 su Francesco Sorato. 

I SEMIFINALISTI DEL COMPOUND OPEN – Nel compound maschile si è guadagnato la semifinale il campione uscente Matteo Bonacina (Arcieri delle Alpi) che ha vinto il titolo di classe senior con 687 punti e domani mattina sfiderà Francesco Lebrino (Pol. Disabili Valcamonica). Bonacina ha superato ai quarti Paolo Bellini 138-131, mentre Lebrino ha vinto contro Lorenzo Schieda 134-127. 

L’altra semifinale vedrà impegnato Paolo Cancelli (Arcieri Voghera) che ha battuto ai quarti Rossano Cantergiani 141-119. Sarà Kelmend Cekaj (Arcieri del Roccolo) ad affrontare Cancelli, dopo la vittoria su Dario Mulliri allo spareggio 133-133 (9-7).

Nel femminile la vincitrice del titolo di classe è Giulia Pesci (Arcieri Ardivestra) con 671 punti: il primo posto l’ha portata direttamente in semifinale dove affronterà Anna Gorizia Novello (Arcieri Club Lido) che ha battuto ai quarti Melissa Forcina 117-115. L’altra semifinale vedrà la sfida tra le nazionali e portacolori delle Fiamme Azzurre Maria Andrea Virgilio ed Eleonora Sarti, che alla recente Para-Archery Cup di Nove Mesto hanno realizzato il record mondiale nel doppio. La Virgilio ha ottenuto l’accesso diretto alla semifinale, mentre Eleonora Sarti ci è arrivata superando ai quarti Irene Picci 142-108. 

I SEMIFINALISTI DEL VISUALLY IMPAIRED – L’unica medaglia assoluta di giornata è stata assegnata nella categoria dei Visually Impaired 1 (non vedenti). Dopo le semifinali si è infatti disputata la sfida per il bronzo che è stata vinta dall’arciere celanese Antonio Del Fosco (Arcieri Arcobaleno). L’atleta della società di Avezzano (Aq) ha conquistato il terzo posto al termine di una splendida rimonta ai danni di Giordano Cardellini (Sagitta Arcieri Pesaro). L’arciere marchigiano, avanti 4-0, si è lasciato recuperare dall’avversario che ha chiuso il match sul 6-4. 

La sfida per l’oro si disputerà domani e vedrà sulla linea di tiro il campione uscente Matteo Panariello (Arcieri Livornesi), che ha ottenuto il titolo di classe con 430 punti, e Barbara Contini (Arcieri San Bernardo). Il primo ha superato in semifinale Del Fosco 6-0, la seconda ha sconfitto Cardellini 6-2. 

Tra i Visually Impaired 2/3 (ipovedenti) a guadagnarsi la finale per il tricolore assoluto sono i due atleti della nazionale paralimpica Daniele Piran (Arcieri Bolzano Vicentino) che ha anche vinto il titolo di classe con 583 punti e Giovanni Maria Vaccaro (Dyamond Archery Palermo). Quest’ultimo per raggiungere la finale ha battuto in semifinale Alessandro Sebastiani 6-2.  

IL PROGRAMMA – Domani mattina il programma prevede alle ore 8,30 circa tutte le semifinali che saranno seguite dai match validi per il bronzo. A seguire, tutti i match che assegneranno il titolo italiano assoluto individuale Visually Impaired 1 e Visually Impaired 2/3. Queste sfide saranno seguite dal match per il titolo a squadre (doppio) tra Arcieri Voghera e PHB nel compound maschile, tra Frecce Azzurre e Ki Oshi nel W1. Questi due match saranno seguiti dalle sfide per l’oro assoluto del W1, del Compound Open e del Ricurvo Open, sia femminile che maschile. La cerimonia di premiazione è prevista per le ore 13,00 circa. I match verranno seguiti in live streaming da YouArco, il canale youtube della FITARCO, mentre una sintesi delle finali verrà trasmessa nei prossimi giorni da Rai Sport.