Torna l’Invernalissima, la decana delle mezze italia

Con le sue 43 edizioni all’attivo, l’Invernalissima di Bastia Umbra in programma il prossimo 18 dicembre può essere a buon diritto considerata un’autentica istituzione per il podismo italiano. La classica umbra rappresenta la prova di chiusura della stagione, un evento irrinunciabile per tanti al punto che gli organizzatori hanno portato a 1.500 il tetto delle iscrizioni accettate e spesso capita che ci sia chi resta fuori. La gara, intitolata alla memoria di Giuseppe Conforto, ha dalla sua la forza di un percorso che paesaggisticamente non teme confronti, con il passaggio da Assisi e da Santa Maria degli Angeli, regalando all’evento un’atmosfera unica con qualsiasi condizione climatica.

Un altro segno distintivo della manifestazione è il fatto che la gara sui 21,097 è l’unica prova podistica della giornata, concentrando su di sé tutte le forze organizzative, il che fa dell’Invernalissima una delle mezze qualitativamente più valide dell’intero panorama italiano. La gara prenderà il via alle ore 9:30 dal Centro Fieristico “Ludovico Maschiella” a Bastia Umbra, dove saranno posti tutti i servizi e dove si potranno ritirare pettorali e pacchi gara già al sabato dalle ore 9:00 alle 19:00.

Le iscrizioni sono ancora aperte al costo di 30 euro, ma conviene sbrigarsi perché c’è il rischio di una chiusura anticipata delle adesioni. Si potrà provvedere non oltre il 14 dicembre. Sono previsti premi per i primi 3 assoluti e di categoria e per le prime 3 società con almeno 25 atleti in gara, oltre alla prima società proveniente da fuori regione. Attraverso il sito della gara si potrà anche trovare riferimenti per una sistemazione logistica in zona, in modo magari da abbinare alla gara anche una visita a luoghi e monumenti primari nella storia religiosa del nostro Paese.