Octo Cup. le premiazioni campionato italiano di motociclismo paralimpico

Si sono svolte in Eicma le premiazioni della OCTO Cup, il campionato italiano di motociclismo paralimpico

Una gran festa in Eicma per i piloti dell’Associazione Di.Di.Diversamente Disabili che dal 2013, con il supporto di Federazione Motociclistica Italiana e del Comitato Italiano Paralimpico, organizza il campionato italiano dedicato ad atleti disabili.

Sul tappeto rosso di Motosprint che ha ospitato la manifestazione, anche tanti ospiti speciali che hanno premiato questi fantastici ragazzi: Lucio Cecchinello (Team Manager del Team LCR in MotoGP), Alessandro Delbianco (Vicecampione del CIV Superbike 2022), Claudio Comigni (Motorcycle Product Sales per il Sud Europa di Bridgestone). E Max Temporali (Telecronista SBK per Sky/TV8), che per l’occasione ha indossato le vesti di presentatore dell’evento.

Ed ecco i vincitori che si sono aggiudicati un treno di gomme Bridgestone, termocoperte CAPIT e olio Pakelo.

Per la classe 1000

1° classificato Samuele Bertolasio

2° classificato Ivo Arnoldi

3° classificato Corrado Cristiano Caruso.

Primo per le “disabilità maggiori” è Corrado Cristiano Caruso.

Un premio speciale, il Premio “Daniele Barbero” (Vicepresidente dell’Associazione Di.Di. scomparso prematuramente nel 2021), è stato dato al rookie Albert Milanese, che durante l’anno si è distinto per lo spirito di gruppo.

Classe 1000cc. –  A premiare Claudio Comigni e Alessandro Delbianco

Per la classe 600cc.

1° classificato Fabio Bitocchi

2° classificati ex equo Paolo Sirtori e Miscel Forgione

3° classificato Remo Marinato

Fabio Bitocchi ottiene anche il primo posto per le “disabilità maggiori”.

Premio speciale “Fair Play” a Paolo Sirtori, per il grande gesto sportivo dimostrato all’ultima gara di campionato nei confronti del suo rivale Forgione.

Premiazioni Classe 600cc. – A premiare Lucio Cecchinello, Claudio Comigni, Alessandro Delbianco e Max Temporali

“Da soli si va più veloce, insieme si va più lontano”

Un grazie a tutti i partner della Onlus Di.Di. che contribuiscono a far crescere questo movimento offrendo l’opportunità a tantissimi ragazzi di superare i propri limiti per inseguire un sogno!