Allianza Power Volley: Patry e Vitelli commentano la vittoria su Padova

Non senza difficoltà, l’Allianz Powervolley fa suo il match della 7° giornata con Padova, 1-3 è il risultato che sorride ai meneghini. Un riscatto che fa bene al morale e alla classifica dopo le battute d’arresto ricevute da Verona e Perugia.

Un campionato tutt’altro che semplice: Piano e compagni hanno sudato la vittoria in trasferta con i ragazzi di coach Cuttini, ma non si aspettava nulla di diverso il tecnico di Milano, consapevole delle numerose insidie che presentava il confronto con i patavini. Milano però non si è disunita e, come è nelle corde di Piano e compagni, il successo è arrivato in rimonta. « La partita è stata un po’ strana, abbiamo avuto degli alti e bassi commenta l’opposto francese Jean PatrySiamo partiti abbastanza bene poi abbiamo perso il primo set, il risultato ci ha instillato qualche dubbio all’inizio del secondo parziale, poi però ci siamo ripresi molto bene, mettendo in campo aggressività. Non abbiamo lasciato cadere nulla, la nostra difesa ha funzionato molto bene. Dopo il secondo set siamo rimasti lì, l’energia che abbiamo trovato alla fine della seconda frazione è stata molto importante per vincere questa partita, ha cambiato tutto secondo me».  L’Allianz Powervolley si è infatti fatta sorprendere all’inizio dall’arrembaggio di una Padova che ha schierato giovani talentuosi e con voglia di mettersi in mostra. « Abbiamo cercato e abbiamo avuto il killer instinct, – prosegue il bomber della squadra – forse abbiamo aspettato un po’, poi nel secondo set lo abbiamo trovato, e, dopo una brutta partenza, siamo riusciti a vincere il parziale; da quel momento non lo abbiamo più lasciato e ci siamo presi i tre punti».  Il tempo per rifiatare e poi la Superlega farà ritorno all’Allianz Cloud, infatti domenica 30 novembre alle ore 20:30 arriva Piacenza. « Sarà una partita tosta, – prosegue Patry,–  Piacenza è una squadra che vuole vincere con degli obiettivi molto ambiziosi. Per questa partita dovremo allenarci a trovare delle soluzioni contro una squadra forte, che ha muri molto alti e servizi molto potenti; come abbiamo fatto con Perugia dove ci è mancato veramente poco, quando avremo perfezionato queste poche cose, allora potremmo cercare dei punti contro squadre come Piacenza. Possiamo farlo, ci prenderemo questa settimana per lavorare, prepararci con la giusta mentalità, e mettere in campo tanta aggressività ed energia come abbiamo fatto stasera».

Altro contributo importante per la vittoria di Milano è arrivato da Marco Vitelli: ex di turno, è stato chiamato in causa da Piazza e si è fatto trovare presente. « È stato bellissimo tornare alla Kioene Arena, un posto dove ho condiviso tante gioie e tanti dolori, mi ha fatto un certo effetto. – commenta il numero 6 – Nessuna partita di questo campionato è semplice, come abbiamo già detto tante volte: devi giocare al massimo tutte le partite, tutti i roster hanno giocatori che possono fare la differenza, quindi appena abbassi un po’ la guardia, non riesci a giocare e perdi 3-0. Nel primo set non abbiamo tenuto questo livello, così come metà del secondo, poi il grande turno in battuta di Ishikawa ha cambiato l’inerzia del parziale».

Credit Ph. Stefania Marone