Brajnik vince al Mugello ed è Campione Topjet

L’alfiere della Nv Racing, al volante della Superformula Dallara F.320 ha preso il comando di Gara 1 sin dalle prime curve e lo ha mantenuto fino all’arrivo, ottenendo la certezza del titolo. Pellegrini, sempre incisivo su Dallara F.313 è giunto secondo davanti allo svizzero Zeller della serie Drexler, trasparente ai fini del punteggio, e all’ ungherese Berta, unico in grado di contendere il primato al friulano. Oggi (Domenica) la passerelle conclusiva di gara 2 in diretta su MS Motorsport TV dalle 15.00

Ci si aspettava una gara da primato in occasione dell’ultimo round del Topjet Italian Trophy al Mugello da parte di Paolo Brajnik per ottenere  la  certezza del titolo e lo è stata, affermando una supremazia evidente della sua Dallara F.320 che, unita alla sua guida, precisa e particolarmente proficua, gli ha permesso di raggiungere l’obiettivo: Brajnik è il Campione assoluto Topjet 2022. Giunto sul traguardo in 26’04”394, ha preceduto Bernardo Pellegrini di 5”829 con la F.313 assistita dalla Ht Power Racing e lo svizzeo Sandro Zeller della serie austriaca Drexler. Quarto, ma terzo del Topjet, il giovane ungherese Benjamin Berta. D’ Amicis ha preceduto Palummieri fra le Formula Renault della seconda divisione F 2.0 Cup.

Prima della partenza, due colpi di scena: per problemi tecnici non si sono potuti schierare Davide Pedetti e Mei Shibi, mentre Andrea Benalli, che per un problema al propulsore non aveva potuto fare le qualifiche, è partito per ultimo.

Al via Pellegrini con una partenza perfetta è scattato in testa, ma la sua leadership è durata solo poche curve  fino alla San Donato, dove Brajnik è riuscito a tornare avanti.  Dietro c’è stata una grande bagarre per la terza piazza fra Sandro Zeller che si è a lungo difeso dopo un bel sorpasso su Berta, dagli attacchi di quest’ultimo.

Bellissima anche la partenza di Francesco Atzori,  al suo debutto su una Superformula, una F.317 del team Emotion Motorsport, che inizialmente ha mantenuto la quinta posizione per poi cederla a causa  di un fuori pista.

La gara poi è andata avanti senza problemi e interruzioni così da mantenere le posizioni acquisite.

Brajnik all’arrivo ha dichiarato: “Allo start mi è scivolata la frizione e ho perso la leadership, ma presentarsi in tre alla San Donato e uscire avanti è stato molto bello. Ho poi amministrato, gestendo la macchina sempre perfetta e siamo arrivati sul traguardo senza sorprese. E’ comunque una bella soddisfazione chiudere la stagione  con una vittoria e c’è ancora  domani”

Berta si è soffermato sul duello con Zeller.  “Ho iniziato male e poi ho perso una  posizione. Dopo tre giri ho superato Zeller ma presto il mio passo  è stato rallentato dall’usura delle gomme. Ho perso il passo tempo nel sorpasso dei doppiati che non guardavano gli specchietti anche perché non venivano esposte le blu. Peccato perché tenevo a raggiungere il podio”.

Quinto sul traguardo, l’altro pilota della Drexler Kurt Bohlen che ha preceduto Riccardo Perego, molto costante fino a questo momento nel weekend toscano e Francesco Atzori già competitivo all’esordio in pista con una F.317, solo testata in pista qualche giorno fa a Cremona. Nono Andrea Benalli autore di una magnifica rimonta che gli ha fruttato il successo di classe Pro davanti a Patrick bellezza e la “storica£ F.300 e decimo Francesco Solfaroli primo di classe Pro/AM con la F.308 del Facondini Racing davanti al rientrante Giovanni Giordano autore di una bella gara con la F.310 della Movisport.  Chiude il podio della Pro/AM  Edoardo Bonanomi in gara con la F.3 Mygale.

In classe AM Salvatore Marinaro, alla guida della F.310 del Sud Motorsport, ha avuto la meglio rispetto a Luca Iannaccone e la sua F.308 del Franz Woss iscritta anche alla serie Drexler.

In seconda divisione dove competono le Tatuus Formula Renault Edoardo D’Amicis del Viola Racing  ha chiuso vincitore precedendo di 4 secondi Stefano Palummieri del PLM Racing. I due si contendono la seconda piazza della F.20 Cup dove Francesco Atzori si  è laureato campione a Vallelunga.

Assolo puntuale di Fabio Turchetto , portacolori della Asd ruote scoperte già vincitore della Coppa di Classe light con largo anticipo.

Oggi Gara 2, che concluderà la stagione in diretta sarà visibile dalle ore 15.00 su MVS Motorport (Sky 229) e sui in streaming sui social  dedicati al campionato.