La Cina rinuncia a ospitare la Coppa d’Asia causa covid

La Cina ha rinunciato a ospitare nel 2023 la Coppa d’Asia di calcio, a causa del perdurare della pandemia da Covid-19. Lo hanno reso noto fonti della Federazione asiatica, aggiungendo che Pechino ha motivato la decisione con le attuali “circostanze eccezionali”.

La competizione a 24 squadre avrebbe dovuto svolgersi  dal 16 giugno al 16 luglio del prossimo anno in 10 città cinesi.

Adesso tocca all’AFC, la Confederazione del calcio asiatico, trovare l’alternativa e assegnare l’organizzazione della Coppa d’Asia a un altro Paese.