il Gp della Turchia fuori dal calendario di F1

Arriva la conferma ufficiale. Le limitazioni in vigore nel Regno Unito, con una quarantena di 10 giorni da osservare per chi fa rientro dalla Turchia, hanno reso impossibile lo svolgimento della gara a Istanbul, inizialmente inserita per subentrare al GP del Canada, a sua volta cancellato per le restrizioni – ancora la quarantena di 14 giorni – da osservare all’ingresso nel paese.

Calendario resta con 23 GP

Tuttavia, diversamente dalle notizie circolate recentemente, ci sarà una riorganizzazione del calendario che resterà su 23 appuntamenti, al netto di future defezioni, dove le situazioni legate al GP del Messico e del Brasile, soprattutto, appaiono oggi da monitorare.

La cancellazione del GP di Turchia in programma il 13 giugno porta a riscrivere gli appuntamenti tra metà giugno e inizio luglio. Il GP di Francia, inizialmente programmato il 27 giugno, si correrà nel week end del 20 giugno, due settimane dopo il GP d’Azerbaijan. Nella data del 27 giugno, invece, sarà il Red Bull Ring a ospitare la Formula 1 per un possibile GP di Stiria.

La gara sull’impianto di Spielberg ripropone lo schema vissuto nel 2020, di due Gran Premi sullo stesso circuito, con la data del 4 luglio, GP d’Austria, confermata. Tre gare in tre settimane quindi dal 20 giugno al 4 luglio.

Lo scenario legato alla pandemia detterà il calendario dei prossimi mesi, in particolare relativamente alle trasferte in Brasile e Messico da esaminare.