Italia campione d’Europa con il trio olimpico maschile

Bronzo misto per Nespoli-Andreoli L’Italia chiude l’Europeo con 1 oro, 1 argento e 1 bronzo. (Foto: gli azzurri primo gradino del podio)

Mauro Nespoli, Alessandro Paoli e Federico Musolesi vincono il titolo continentale battendo in finale la Spagna 5-1. L’Italia conquista anche il bronzo nel mixed team grazie al successo 6-2 con l’Ucraina, chiudendo gli Europei di Monaco (Ger) con tre podi, contando anche l’argento compound delle azzurre Marcella Tonioli, Sara Ret ed Elisa Roner. 

Gli azzurri dell’arco olimpico maschile vincono il titolo Europeo a squadre. Mauro Nespoli, Alessandro Paoli e Federico Musolesi battono la Spagna al termine di una finale quasi perfetta, conclusa con il risultato di 5-1. Dopo due argenti in Coppa del Mondo, questa volta la selezione del ricurvo sale sul primo gradino del podio. L’ultima giornata di gare in terra tedesca non finisce però qui, nel primo pomeriggio gli azzurri vincono il bronzo nel mixed team sempre dell’arco olimpico grazie alle frecce di Tatiana Andreoli e Mauro Nespoli che battono l’Ucraina 6-2 in rimonta. L’Europeo si conclude quindi con tre medaglie (1 oro, 1 argento e 1 bronzo) per la Nazionale, ieri infatti la squadra compound femminile formata da Marcella Tonioli, Sara Ret ed Elisa Roner aveva conquistato l’argento perdendo solo in finale contro la Gran Bretagna 229-232. A questi risultati si aggiunge il quarto posto individuale della giovane compoundista Elisa Roner, arrivato sempre nella giornata di ieri. 

AZZURRI D’ORO – La finale tra Italia e Spagna (Acha, Alvarino Garcia, Castro) si apre con il primo set colorato di azzurro. ll terzetto italiano è bravo ad approfittare di alcune sbavature degli avversari e a chiudere il parziale 56-49 portandosi sul 2-0. La Spagna stenta a decollare, tanti gli “8” anche nel secondo parziale, e così Nespoli e compagni raddoppiano il vantaggio (4-0), grazie alla seconda tornata di frecce conclusa 55-52. Gli iberici sono così all’ultima spiaggia e tirano fuori l’orgoglio, la terza volée è decisamente migliore, ma non basta, perché Nespoli, Paoli Musolesi riescono a chiudere il discorso pareggiando sul 58-58, con tre “10” nelle ultime tre frecce, è il punto che vale il 5-1 finale e il titolo europeo. 

LE DICHIARAZIONI DEI CAMPIONI – 
Sorrisi e felicità alla fine della gara per i tre arcieri azzurri, Alessandro Paoli racconta: “E’stata una bellissima vittoria, alla fine serviva un dieci ed è stata fatto, siamo davvero felici”. A fargli eco ci pensa Federico Musolesi: “Abbiamo fatto una grande gara, sono contento di essere all’interno di questa squadra, dobbiamo continuare così”, l’analisi di Mauro Nespoli è più ampia: “è stata una grande avventura dall’inizio alla fine, tutti gli scontri sono stati combattuti e oggi siamo stati bravi a leggere un campo non facile, con un po’ d’aria molto fastidiosa”.

ANDREOLI-NESPOLI MIXED TEAM DI BRONZO – La seconda medaglia italiana di giornata arriva grazie al mixed team dell’arco olimpico formato da Mauro Nespoli e Tatiana Andreoli che battono in rimonta l’Ucraina (Marchenko-Hunbin) 6-2. L’inizio di gara è difficile per la coppia azzurra che perde il primo set 37-33. La riscossa però non si fa attendere, nel secondo parziale l’Italia mette a segno tre “10” e un “9” che valgono il 39-38 e la ritrovata parità. Il sorpasso arriva nel terzo parziale con Nespoli e Andreoli che, grazie al 36-34, si portano sul 4-2 per poi chiudere la partita nell’ultimo set 37-34, è il punteggio che vale il 6-2 finale. 
Al termine della gara Mauro Nespoli non nasconde la soddisfazione: “Una medaglia decisamente gradita, anche nel pomeriggio il vento non era facile da gestire, ma ci siamo riusciti e abbiamo vinto uno scontro combattuto. Tatiana è stata bravissima a centrare i 10 nei momenti giusti”. Pensieri condivisi anche da Andreoli “Concordo su tutto” racconta l’arciera con il sorriso.