Punti e tanta esperienza per Ciuffi-Gonella al Rallye Sanremo

Top ten per i portacolori Squadra Corse Angelo Caffi. L’equipaggio ACI Team Italia ha preso confidenza con la Skoda Fabia EVO 2 R5 curata da Balbosca e gommata Pirelli sui difficili asfalti liguri tra pioggia e umido.(foto: Ciuffi-Gonella su Skoda)

Il maltempo che anche quest’anno ha condizionato il 68° Rallye di Sanremo non ha frenato l’ottimo apprendistato di Tommaso Ciuffi e Nicolò Gonella, il duo di Aci Team sulla Skoda Fabia Evo R5 curata da Balbosca e dotata di pneumatici Pirelli, con cui hanno chiuso al 10° posto. Edizione dei record quella di quest’anno che ha visto sfidarsi 141 equipaggi provenienti da 13 nazioni diverse per il secondo round del Campionato Italiano Rally Sparco.

Convincente la prova ligure per l’equipaggio portacolori della Squadra Corse Angelo Caffi, con uno strepitoso inizio nella power stage di sabato, prova corta e insidiosa dove con il terzo tempo hanno conquistato il primo prezioso punto tricolore in gara, una scelta un pò azzardata sull’ultimo crono è costato qualche posizione sul finale.

Sui difficili asfalti liguri delle 7 prove speciali di domenica, costantemente influenzati dai cambiamenti meteo, sono stati sempre buoni e costanti i tempi registrati dal pilota fiorentino e dal co-driver piemontese, guadagnando velocemente prova dopo prova una fondamentale esperienza su asfalto scivoloso e bagnato, fondo sul quale si sono trovati per la prima volta con la nuova vettura, rimanendo sempre saldamente nella top ten della classifica.

Tommaso Ciuffi commenta a fine giornata: “Siamo abbastanza soddisfatti della nostra prestazione considerando che questa era la prima vera prova sul bagnato con la nostra R5, abbiamo preferito non rischiare troppo cercando di guadagnare in esperienza, qualche sbavatura su alcune delle prove perché il tracciato era davvero scivoloso. Ma fa tutto parte dell’apprendimento. Nell’ultima prova potevamo fare molto meglio abbiamo azzardato con la scelta diversa di gomme usando quelle da bagnato, scelta che però non ha ripagato. Comunque anche questo serve per imparare e fare ulteriore esperienza. Ringrazio la federazione, Aci Team Italia tutti i nostri partners e ci vediamo presto in Sicilia per la Targa Florio”. Grazie alle continue dirette Aci