Ternana ancora a ‘secco’ di gol. Con il Brescia finisce 0 a 0

( di Stefano Giovagnoli) – TERZO PAREGGIO CONSECUTIVO PER LA TERNANA CON QUESTO PUNTEGGIO. INVOLUZIONE NEL GIOCO DA PARTE DEI ROSSOVERDI DI LUCARELLI MENO PERICOLOSI DEL SOLITO, MENTRE LA DIFESA TIENE A BADA GLI AVVERSARI

Terzo 0 a 0 consecutivo per la Ternana, che dopo Bari e Spal ha pareggiato senza segnare anche con il Brescia.

La squadra di Lucarelli ha confermato tutte le difficoltà nella fase realizzativa dell’ultimo periodo nonostante in campo la “fantasia” di Falletti.

È mancata la creatività nell’inventare l’ultimo passaggio oltre al goal.

In sostanza gli stessi problemi li ha avuti anche il Brescia con Moreo ed Aye’, che non sono riusciti ad impensierire più di tanto la difesa di casa, che si è ben comportata eccezion fatta per un finale di maggiore sofferenza.

Tutto sommato è un buon campionato, quello che sta facendo la Ternana, nonostante i pareggi con Bari, Spal e Brescia nelle ultime tre gare.

Un torneo, che Lucarelli aveva definito molto difficile ed equilibrato.

La Ternana ha, fino ad ora, fatto affidamento ad una buona quadratura difensiva dalla quale, a nostro giudizio, non si può prescindere, dai centrali Mantovani e Sorensen agli esterni dove Diakite’ e Corrado hanno dimostrato tutta l’affidabilità riuscendo a fornire alla squadra la doppia fase di gioco difensiva ed offensiva con il centrocampista Di Tacchio “diga a schermare” i propri compagni di squadra.

Le ultime partite hanno dimostrato che il gruppo è meno proficuo dal punto di vista realizzativo e con il Brescia il dato è stato confermato come il fattore di rischio nel finale già visto con la Spal e ripetuto contro le “rondinelle”.

La Ternana era attesa ad una prova di riscatto dopo le mancate vittorie nelle ultime tre partite, che hanno fatto seguito all’exploit di Benevento.

Con il Brescia la Ternana ha provato a mantenere la “dritta via” e la scia delle prime in classifica come meritato dalle prove sul campo fino a questo momento della stagione sapendo essere aggressiva almeno nei primi minuti.

La velocità e lo “sciorinamento” del gioco al 9’ con la sponda di Sorensen a centro area per il sinistro di Cassata davanti alla porta “alzato” in calcio d’angolo dall’attento portiere del Brescia Andrenacci.

Non è stato comunque per niente facile “sorpassare” la “diga” dei lombardi nella sua organizzazione difensiva e nella “densità” a centrocampo con possesso palla, ma senza sbocchi nel primo quarto a proseguire poi per tutto l’incontro.

La seconda occasione è arrivata su palla inattiva con la punizione a giro di Palumbo, che ha sfiorato di poco l’incrocio dei pali della porta avversaria.

L’errore di Partipilo, con il passaggio sbagliato a centrocampo, ha offerto al Brescia la prima occasione da rete al 29’ in contropiede con il cross dalla trequarti campo ed il colpo di testa di Olzer alto sopra la trasversale.

Per il resto gara da definirsi “bloccata”, scivolata via in modo impalpabile senza dare quel necessario “cambio di passo” che sarebbe servito per uscire

dall’anonimato sportivo.

Il gioco del primo tempo della Ternana è stato compassato con poca “luce” per trovare con continuità la “via della rete”, opportunità per Falletti allo scadere con la conclusione “smorzata” in calcio d’angolo, ma la manovra poco fluida dei rossoverdi ha lasciato il segno anche nel proseguo dell’incontro.

Al 25’ della ripresa c’è stato un grosso rischio per la difesa della Ternana con un colpo di testa di Moreo da due passi di poco sul fondo servito da Huard.

Meglio il finale di partita con le squadre più veloci a cercare il goal.

Ternana maggiormente propositiva, ma l’organizzata difesa del Brescia ha respinto colpo su colpo.

Lo stesso hanno fatto i rossoverdi con un po’ più di affanno, ma con successo contro un irriducibile Moreo e compagni.

TERNANA-BRESCIA 0-0

IL TABELLINO

TERNANA (4-3-2-1): Iannarilli, Diakite’, Sorensen, Mantovani, Martella (12’ st. Celli), Cassata (22’ st. Proietti), Di Tacchio (12’ st. Agazzi), Palumbo, Partipilo (28’ st. Raul Moro), Falletti, Favilli (28’ st. Donnarumma). All. C. Lucarelli

BRESCIA (4-3-1-2): Andrenacci, Huard, Adorni, Van De Looi, Ndoj (19’ st. Benali), Moreo, Aye’ (27’ st. Bianchi), Mangraviti, Jallow, Bisoli, Olzer (27’ st. Labojko).

All. J. Cloet

ARBITRO: Maurizio Mariani di Aprilia

ASSISTENTI: Salvatore Affatato (Vico Equense); Claudio Barone (Roma 1)

IV UFFICIALE: Davide Di Marco (Ciampino)

VAR: Alejandro Di Paolo (Avezzano); AVAR: Mokhtar Gamal (Lecco)

AMMONITI: Adorni (Brescia), Huard (Brescia), Cassata (Ternana), Partipilo (Ternana), Ndoj (Brescia), Benali (Brescia)

RECUPERO: 1’ pt.; 4’ st.

ANGOLI: 6 a 4 per la Ternana

SPETTATORI: 5.662 (di cui 257 nel settore ospiti). Abbonati 1.723.

Incasso € 51.462,00. Rateo abbonati € 13.785,39