Il Sand Basket prende piede anche in Brasile e in India

Una crescita costante, una passione che batte forte non solo Italia ma anche un po’ in giro per il mondo. Dopo la Danimarca e in attesa di altre novità importanti, il Sand Basket fa tappa ufficialmente in Brasile e in India.

Il fascino della disciplina e il lavoro certosino del responsabile Gianpaolo Porfidia hanno reso tutto possibile, e così il basket sulla sabbia spopola sempre di più. In Brasile il referente sarà una vecchia conoscenza della pallacanestro campana, Francisco Bandeira che in Italia ha ricoperto il ruolo di allenatore di minibasket e di assistente della prima squadra tra Juvecaserta, Sporting Club Sole Caserta e San Nicola Cedri: “È nato tutto un po’ all’improvviso, ed è stata una piacevole novità. Prima mi ha conquistato il fascino del Sand e poi ho anche scoperto di aver già conosciuto ai tempi di Caserta i responsabili della disciplina. È stato davvero bello, ricordo di aver anche allenato Raffaele (Porfidia, ndr). A loro faccio i miei complimenti perché stiamo parlando di una vera innovazione, che a mio avviso anche in Brasile può diventare uno sport nazionaleafferma il diretto interessato che oggi ricopre il ruolo di allenatore delle nazionali giovanili brasiliane -. In questo momento storico svolgere sport all’aperto è certamente utile così come importante, anche perché permette a tutti di potersi tenere in allenamento. E poi le location in Brasile consentono di praticare nel migliore dei modi il Sand. Tra i tanti posti belli c’è certamente anche Salvador de Bahia, città dove vivo e dove c’è una delle spiagge più grandi. Ma sono sicuro che in tutto il Brasile andrà in scena un grande spettacolo”.

Il referente per lo sviluppo del Sand in India sarà, invece, Mohammad Ibraheem attuale coach presso la Sreenidhi Sports Academy: “Sono davvero felice di questo incarico. Il Sand vuol dire tante cose, vuol dire solo cose belle. Il gioco sulla sabbia, infatti, rende più forte il nostro sistema cardiovascolare nonché le articolazioni. Essendo, poi, uno sport di squadra aiuta a coltivare proprio questo principio, così come la leadership e il coordinamento. Solo per citare alcuni aspettile prime impressioni di Ibraheem da componente dello staff Sand Basket -. La comunità sportiva dell’India si sta aprendo con grande favore a questo sport in quanto è divertente e orientato al fitness, qui abbiamo molte zone costiere e spiagge dove il Sand può lasciare il segno. Personalmente amo già questo sport, uno sport accessibile a tutti”. Ed allora, che lo spettacolo del Sand Basket cominci anche in Brasile e in India.