Eincari Dazn. No Calcio sulle spalle del tifoso

BARBARO: “Quello che da anni subisce la gente è inaccettabile”

L’annuncio del nuovo piano tariffario di Dazn – che detiene in esclusiva la trasmissione delle partite di Serie A – con i rincari e la limitazione alla condivisione degli account, è un ulteriore colpo alle tasche delle famiglie già fiaccate da pandemia e crisi economica. 

Se da una parte chi segue il Calcio in tv vede subire aumenti inaspettati tipici di una gestione monopolista, dall’altro continua il calvario di quanti vanno allo stadio tra impianti perlopiù antiquati, con prezzi dei biglietti e di tutti i servizi assolutamente non adeguati al periodo di emergenza che stiamo vivendo. 

È ora che il dorato mondo del Calcio, a tutti i livelli, tenga veramente conto della gente – e non solo a parole – che non deve in nessun modo essere sfruttata per la propria passione. Serve un passo indietro da parte di tutte le componenti. Quello che il popolo del Calcio sta subendo, da troppi anni e sempre in misura maggiore, è inaccettabile. 

Nel ricordare che sono i tifosi l’anima e la spina dorsale del Calcio, plaudiamo invece a quelle società che hanno deciso per una politica di prezzi equilibrata, riportando così anche le famiglie allo stadio. 
Così il Sen. di Fdi Claudio Barbaro Presidente ASI Associazioni Sportive e Sociali Italiane