La Vuleta 20 non va in Portogallo

 A causa della situazione eccezionale causata dalla crisi COVID-19 e, a causa dell’impossibilità di garantire le condizioni ottimali necessarie per tenere la gara sul territorio, i comuni di Oporto, Matosinhos e Viseu, in accordo con Unipublic, organizzatore di La Vuelta , hanno deciso che il percorso di La Vuelta 20 non passerà attraverso il Portogallo.

Ciò significa che la tappa 15, con il suo traguardo situato tra le località di Porto e Matosinhos, così come la tappa 16, con la sua partenza dalla città di Viseu, subiranno modifiche agli itinerari. Le città ospitanti alternative che sostituiranno Porto, Matosinhos e Viseu sono già state approvate, ma tutte le informazioni relative alle nuove tappe saranno annunciate nelle prossime settimane, quando i rispettivi percorsi e profili saranno stati finalizzati.

“In una situazione eccezionale come quella che stiamo vivendo, dobbiamo essere flessibili e comprendere questo tipo di decisioni e cambiamenti”, ha dichiarato Javier Guillén, direttore di La Vuelta. “È un peccato non poter visitare il Portogallo nel 2020, ma non vogliamo che questa fiamma si spenga: manterremo viva questa relazione, manterremo e svilupperemo i collegamenti che abbiamo creato, in modo che possiamo tornare a questo paese che ci ha trattati bene ”, ha aggiunto.

A seguito di questa nuova modifica della rotta La Vuelta 20, non sono previsti ulteriori cambiamenti

 

© Photogómez Sport