Giaguari Torino campioni d’Italia Under 16!

Trascinati da un Dalmasso in stato di grazia e da una difesa a dir poco granitica, i Giaguari Torino si cuciono lo scudetto U16 sul petto, battendo gli Skorpions Varese per 36 a 8.

Freddo intenso ma campo baciato dal sole quello del Guelfi Sport Center che oggi accoglie l’atto finale dei Campionati U16 e U19, dopo il bellissimo prologo di ieri con la consegna dello scudetto U13 ai giovani Guelfi Firenze. Alla cronaca di ieri mancava la segnalazione del premio MVP, assegnato ad un incontenibile Filippo Finali, dei Blitz San Carlo e ci sembra giusto ripartire proprio da qui.

Come da tradizione, si parte con la finale Under 16 e il pubblico assiepa le tribune fiorentine nel classico modo variopinto che contraddistingue le tifoserie di questo sport: tanti genitori e nonni al seguito, famiglie intere che chiuderanno a Firenze la lunga pausa natalizia, con la speranza di tornare a casa e…a scuola con uno scudetto cucito sul petto.

Skorpions e Giaguari: due team agguerriti e arrivati in finale dopo una ‘perfect season’ da incorniciare e decisi a giocarsela fino in fondo. Ottime individualità e un livello di gioco che è salito di partita in partita, segno dell’ottimo lavoro svolto dai rispettivi coaching staff, capeggiati da Christian Bianchi per i varesini e da Davide Peiroleri per i torinesi. Difficile fare pronostici, e il bello di questa sfida e proprio questo!

Partono in attacco gli Skorpions che, malgrado un lungo e ben condotto drive non riescono a superare la metà campo e, con il punt “virtuale” imposto dal regolamento per questa categoria, consegnano la palla nelle mani dei Giaguari. Tre tentativi non bastano ai torinesi per muovere la catena e siamo al secondo cambio di possesso della partita. A 4 minuti dalla fine del primo tempo, il primo sussulto arriva con l’intercetto di Jacopo Salsa  che riporta la palla a un soffio della goal line e, nell’azione successiva, consente al giovane QB torinese, Nicholas Dalmasso, di segnare il primo TD del match.  Una curiosità: entrambi gli autori di questo 1-2 che apre le segnature hanno fatto parte della Nazionale U15 di Flag che quest’estate ha conquistato il titolo europeo! I Giaguari non trasformano: 6-0. Il primo quarto termina senza altri scossoni, con le difese a farla da padrone. A 7:30 del secondo tempo, un altro azzurrino di coach Mondin (presente in sideline a fare il tifo per i “suoi” pupilli) fa saltare in piedi il pubblico: Mirko Donnarumma con uno splendido intercetto riporta in attacco i varesini. Il tempo corre e quando mancano meno di 2 minuti allo scadere del tempo, il QB torinese, Nicholas Dalmasso spara una vera bomba che trova le mani di Giovanni Ambrosio in endzone. La trasformazione da 2 punti riesce e i Giaguari si portano sul 14 a 0. Ma non è finita,  perché un sanguinoso fumble dei varesini regala la palla ai Giaguari in piena red zone. Dalmasso non perdona e con altri due bellissimi lanci manda in TD Francesco Peiroleri prima e poi Giovanni Ambrosio per la trasformazione da 2 punti. Gli Skorpions tentano di reagire ma un altro intercetto di Jacopo Salsa spezza ogni velleità all’attacco varesino e consente a Torino di varcare nuovamente la endzone con una splendida ricezione di Francesco Peiroleri, prima dell’half time.  Si va negli spogliatoi sul 28 a 0 per i Giaguari, che paiono avere saldamente il controllo della partita.

Si rientra in campo, ma la musica non cambia e in meno di tre minuti i Giaguari tornano a segnare, questa volta con una bella corsa di Jacopo Salsa, autore anche della trasformazione successiva: 36 a 0. Per Varese la strada si fa decisamente in salita, sulla sideline i ragazzi sono ammutoliti, storditi dalla veemenza del gioco, soprattutto aereo degli avversari. Una bella azione personale del QB bianco-rosso, Manuel Bulgheroni, consente agli Skorpions di superare finalmente la metà campo ma la difesa torinese non concede nulla di più e l’inerzia del gioco torna a favore dei Giaguari. Il gran lavoro dell’OL torinese consente a Dalmasso di fare il bello e il cattivo tempo, sia imbeccando i propri ricevitori, sia con azioni personali, che consentono ai Giaguari di guadagnare terreno a ripetizione. La differenza di punti fa scattare il “running clock”, che non farà più fermare il cronometro se non per time-out, infortuni e applicazione di falli.

A 25 secondi dalla fine dell’incontro, gli Skorpions vanno finalmente in TD, grazie ad un passaggio di Bulgheroni su Gabriele Di Stefano. Lo stesso QB trasforma da 2 e la partita finisce sul 36 a 8, con la vittoria, meritata, dei Giaguari Torino e il grande cuore in campo degli Skorpions, che devono essere più che orgogliosi del cammino percorso in questa stagione.

Il team del Presidente Cecchi, dunque, si laurea Campione d’Italia U16 e, con il bronzo di ieri conquistato con la U13 si conferma come uno dei vivai più interessanti dell’intero panorama nazionale.

 

Foto by Giulio Busi