CRusaders Cagliari: tante aspettative per la combine del 12 ottobre

La formula rimarrà invariata con le quattro prove previste. Prima un test di velocità sulle 40 iarde. Poi altro disimpegno di corsa dribblando i coni disposti a L. Sforzi indicibili dovranno essere dosati nel salto in lungo da fermo.

Infine un po’ di Crossfit con il push –up. Gli aspiranti rosso argento sono avvertiti: ci sarà da sudare ma se i risultati della Combine saranno eccellenti la grande famiglia dei Crusaders sarà ben lieta di accogliere nuovi adepti per allestire un team sempre più qualificato e competitivo in vista del prossimo campionato di 2^ divisione..

Si spera che alle ore 20,00 di mercoledì 12 ottobre, nei campi cagliaritani di Monte Claro giungano tanti neofiti: ad accoglierli a braccia aperte ci sarà Matia Pisu, giocatore simbolo dei Cru che già dallo scorso anno sta portando avanti l’iniziativa. “Si farà una chiacchierata con i presenti – rimarca il noto attaccante – seguirà una fase di riscaldamento e poi si procederà con le prove”. Ovviamente Pisu non sarà solo: a lui si affiancheranno coach Aldo Palmas e anche coach Giuseppe Fiorito.

Con Matia si parla anche dello scorso campionato “Abbiamo iniziato molto bene, poi in un momento importante della stagione, per svariati motivi, c’è stato un calo che forse può essere computato tra i fattori che non ci hanno permesso di accedere ai playoff”. Sui giovani si mostra sempre ottimista: “Imparano con poche parole e molti, infatti, arrivano a far le cose con massimo impegno e dedizione. L’unica strada che li potrà portare a migliorarsi è far crescere la squadra con loro”. Sul nuovo impegno di primavera afferma: “Sono fiducioso perché il gruppo rimarrà pressoché invariato e sono sicuro che ci sarà spazio anche per qualche giovanissimo; se l’impegno collettivo sarà costante potremmo toglierci qualche soddisfazione”.

PRIME SGAMBATE IN PIACEVOLE ARMONIA

Il responsabile della preparazione atletica Aldo Palmas si esprime in toni euforici dopo la prima settimana di lavoro con i Crusaders formato 2016 – 17. “É andata bene – dice – perché eravamo in trentuno ad entrambi gli allenamenti. Mancano ancora alcuni veterani; entro il mese concluderanno i loro impegni lavorativi e di studio che per ora li tengono lontani dai campi. Abbiamo accolto due ragazzi nuovi di zecca e ne attendiamo tanti altri mercoledì prossimo alla Combine. Per ora stiamo facendo un lungo riscaldamento “farcito” con qualche esercizio di potenziamento muscolare; e poi un’ora di tecnica e gioco. Ogni settimana diminuiremo il riscaldamento per incrementare il tempo dedicato agli esercizi più specifici. Fino a dicembre proseguiremo con due allenamenti settimanali (lunedì e mercoledì), con qualche allenamento a sorpresa soprattutto a novembre, fatto in collaborazione con coach di altri sport”.

nella foto di Giulia Congia , a sx  Matia Pisu ‘braccato’ da Aldo Palmas