Hochey a Rotelle- COPPA ITALIA – Assegnati altri due titoli. La coccarda tricolore non si “scuce” dalle maglie di Vicenza (maschile) e Verona (femminile)

Una “tregiorni pezzesca” di hockey inline ha dato il via agli Italian Roller Games che fino a luglio vedranno tutte le discipline rotellistiche in vetrina sulla riviera romagnola. Vincono Vicenza e Verona ma applausi a tutte le partecipanti per un livello di gioco davvero esaltante a dispetto delle tante gare in pochi giorni.Sono Vicenza e Verona, proprio come nel 2019, re e regina di Coppe.

A Forlì assegnate le coccarde tricolori della Coppa Italia al termine di un lungo e spettacolare weekend che di fatto ha aperto la prima edizione degli Italian Roller Games e che, per l’inline, avrà il suo epilogo nel prossimo fine settimana (da giovedì a domenica) con l’assegnazione di tutti i titoli giovanili 20-21.

Ai Diavoli Vicenza, dunque, è riuscita la doppietta Scudetto-Coppa Italia nel giro di un paio di settimane. I campioni d’Italia avevano aperto la giornata aggiudicandosi la finale del tabellone vincenti con un 4-0 ai danni del Ferrara, capace però di far soffrire i biancorossi nei primi 20’. Gol lampo di Delfino (in realtà decisiva l’involontaria deviazione dell’estense Mazzarol); poi Ferrara sfiora il pari sempre con il numero 81, davvero sfortunato nell’occasione del doppio palo che salva Alberti. Secondo tempo, però, quasi a senso unico con Vicenza che preme e mette al sicuro la qualificazione con le reti, in superiorità numerica, di Delfino e quindi Pace, liberato dall’ennesima magia di Sigmund. I Diavoli gestiscono e colpiscono ancora con uno scatenato Delfino per il definitivo 4-0.

Due ore più tardi Ferrara di nuovo in pista nella finale del tabellone-perdenti contro Milano, ieri sera a un passo dall’eliminazione contro gli Asiago Vipers. I rossoblu di Rigoni giocano meglio fin dall’avvio e passano al 5’, in inferiorità numerica, con Belcastro. La formazione del Quanta la “mette in discesa” già nei 20’ iniziali con altre due marcature firmate capitan Banchero, sugli sviluppi di una ripartenza, e a un soffio dall’intervallo dal tap-in di Comencini in power-play. In apertura di seconda frazione Mazzarol, in inferiorità, ha la chance di riaprire l’incontro, ma Pignatti sventa la minaccia. Non sbaglia, invece, Caletti che in contropiede cala il poker. Milano potrebbe dilagare, ma Cipriano si esalta a suon di interventi da applausi. Alla fine, però, deve arrendersi al tiro di Belcastro per il definitivo 5-0.

Ferrara chiude così la manifestazione con la medaglia di bronzo, riscattando la prematura uscita dai playoff, arrivata per mano degli Asiago Vipers quarti in questa manifestazione ma ad un passo (o meglio, ad 1 rigore) dal salire sul podio.

La coccarda tricolore, dunque, è ancora un affare tra Diavoli Vicenza e Milano Quanta e il risultato sono 41’58” di puro spettacolo, deciso all’overtime da un gol di Pace. Partita di grande intensità, fin dalle prime battute: palo Delfino; poi gran giocata di un indiavolato Lettera che va via addirittura a Sigmund e quindi infila Frigo. Immediata la replica dei Diavoli che impattano con Baldan, lesto a spedire in rete la respinta di Mai. Vicenza sfiora il gol con Pace (palo) e Baldan, in inferiorità. Al secondo power-play Milano torna avanti con Lettera che al volo sorprende Frigo. La reazione di Vicenza s’infrange sul palo (MacDonald) e la traversa (Pace), ma nella ripresa arriva il 2-2 di Delfino, in superiorità numerica, dalla sua mattonella. Equilibrio ed intensità. Al 15’ una possibile “sliding door”: Pignatti, subentrato ad un esausto Mai a difesa della gabbia rossoblu, compie un miracolo sul tocco ravvicinato di Delfino; ripartenza e Lettera fa “hat trick” infilando Frigo tra i gambali. Vicenza rimane lucido e organizza l’assalto decisivo senza portiere. La mossa produce l’effetto sperato grazie a una chirurgica soluzione di Mac Donald che infila il disco nel pertugio “impossibile” tra la giugulare di Pignatti e la traversa della gabbia meneghina. Serve l’overtime, la giocata che spezza l’equilibrio la trova Pace, servito da Sigmund, che dalla destra fa partire un diagonale che supera il goalie avversario e vale la Coppa Italia!

Ultimo atto del lungo weekend forlivese la finale femminile tra le detentrici del titolo Cus Verona Mastiff e le Snipers Civitavecchia. Finale che non delude le attese, con le scaligere che mettono in discesa il match nel primo tempo, andando in gol con Piccinini, con un tap-in ravvicinato, e Bisi, dopo un bel “dai e vai” con Roccella (Rebecca). Le “sniperine” lottano, ma anche a causa di una panchina davvero “corta” che non permette di spingere più di tanto col pressing, non riescono a trovare il gol che potrebbe riaprire l’incontro e così le Mastiff gestiscono e alla fine possono esultare ancora una volta.

La rivincita tra una settimana, domenica 13 giugno, a Verona nella finale scudetto. Terzo posto, infine, per le Devil Girls Vicenza che hanno la meglio sulle Panthers Velletri al termine di una “finalina” decisa solo ai rigori. Come in semifinale, le beriche vanno in vantaggio (con Bortolan) cercando poi di far quadrato davanti alla (quasi) insuperabile Brisinello. Le giovani “pantere”, però, graffiano con Barocci per l’1-1. Le laziali insistono alla ricerca del sorpasso, ma l’equilibrio regge fino al 40’. Non c’è l’overtime nella sfida per il bronzo e quindi la medaglia si assegna ai rigori dove Vicenza va a segno con Cossalter e Speranza; mentre Velletri non riesce a superare il portiere biancorosso. Per le “diavolette” terzo posto, ma tanti applausi anche alle debuttanti “pantere”.

I risultati di Venerdì 4 giugno 2021:

Quarto 1  Milano Quanta (4) – Real Torino (5) 3-1

Quarto 2  Diavoli Vicenza (1) – Monleale Sportleale (8) 3-0

Quarto 3  Ghosts Padova (3) – Asiago Vipers (6) 0-2

Quarto 4 Ferrara Hockey (2) – Edera Trieste (7) 4-0

Ore 20.00 Real Torino – Monleale Sportleale 4-2

Ore 21.30 Ghosts Padova vs Edera Trieste 4-0 

I risultati di Sabato 5 giugno 2021:

Diavoli Vicenza (1) – Milano Quanta (4) 5-0

Ferrara Hockey (2) – Asiago Vipers (6) 2-1

Gara L Milano Quanta (4) – Ghosts Padova (3) 1-0

Gara I  Asiago Vipers (6) – Real Torino (5) 3-1

Gara N Asiago Vipers (6) – Milano Quanta (4) 2-3 ai rigori

I risultati di Domenica 6 giugno 2021:

Gara M Diavoli Vicenza (1) – Ferrara Hockey (2) 4-0

Gara O Ferrara Hockey (2) – Milano Quanta (4) 0-5

Finale Diavoli Vicenza (1) – Milano Quanta (4) 4-3 overtime

ALBO D’ORO COPPA ITALIA

1999 Milano 24

2000/01 Polet Trieste

2001/02 Polet Trieste

2002/03 Asiago Vipers

2003/04 Lions Arezzo

2004/05 Milano 17 Rams

2005/06 Ghosts Padova

2006/07 Asiago Vipers

2007/08 Asiago Vipers

2008/09 Asiago Vipers

2009/10 Asiago Vipers

2010/11 Pirati Civitavecchia

2011/12 Edera Trieste

2012/13 Milano Quanta

2013/14 Milano Quanta

2014/15 Milano Quanta

2015/16 Milano Quanta

2016/17 Milano Quanta

2017/18 Milano Quanta

2018/19 MC Control Diavoli Vicenza

2019/20 NON ASSEGNATA per emergenza Covid-19

2021/21 MC Control Diavoli Vicenza

COPPA ITALIA FEMMINILE

I risultati di Sabato 5 giugno 2021:

Semifinale 1 Cus Verona Mastiff (1) – Panthers Velletri (4) 3-0

Semifinale 2 Snipers Civitavecchia (2) – Devil Girls Vicenza (3) 2-1 overtime

I risultati di Domenica 6 giugno 2021:

Finale 3° posto Devil Girls Vicenza (3)  – Panthers Velletri (4) 2-1 ai rigori

Finale 1° posto Cus Verona Mastiff (1) – Snipers Civitavecchia (2) 2-0

ALBO D’ORO COPPA ITALIA FEMMINILE

2017 BEE PINK ASIAGO

2018 TAURUS BUJA

2019 CUS VERONA MASTIFF

2020 non assegnata per emergenza Covid-19

2021 CUS VERONA MASTIF