Serie C- Ternana-Palermo 0-0

Al “Liberati” è ancora zero a zero. Anche con il Palermo, la Ternana ripete lo stesso risultato casalingo della partita contro la Viterbese. Mister Lucarelli vede il bicchiere mezzo pieno: “ ci è mancato solamente il goal e la squadra ha dimostrato una grande solidità”. Non era facile ripetere in quattro giorni la partita di Pagani”

Al “Liberati” è andato in scena il secondo 0 a 0 consecutivo della Ternana tra le “mura amiche” questa volta contro il Palermo.

I siciliani sono partiti forte con una discreta aggressività al cospetto di una Ternana guardinga, ma anche un po’ in affanno alle prime avvisaglie della gara.

Il Palermo si è dimostrata una squadra abbastanza veloce in uscita dalla propria area di rigore e in ripartenza giostrando sufficientemente bene il pallone, mentre la Ternana si è affidata ad una bella verticalizzazione, tra l’altro rifinita molto bene da Falletti, che ha provato a servire in area l’attaccante Partipilo.

Il primo tiro nello specchio della porta è stato della squadra di casa con Damian da fuori area, “smanacciato” dal portiere rosanero in calcio d’angolo.

Un colpo di testa di Vantaggiato al 20′ è andato in bocca a Pelagotti.

A sfiorare il goal del vantaggio è stato il Palermo con una discesa di Rauti sulla sinistra, il cui diagonale ha “messo in brividi” alla difesa rossoverde.

Da registrare al 26′ una combinazione Partipilo – Vantaggiato, conclusa con un tiro sul primo palo comunque “sorvegliato” da Pelagotti pronto alla parata.

Gran palla goal per la Ternana con una discesa di Falletti, che nella travolgente azione ha messo solo la corsa e non la coordinazione per il tiro: conclusione forte e largamente imprecisa dopo una “galoppata”, che aveva “tagliato a fette” la difesa del Palermo, ma il calciatore ha “gettato alle ortiche” l’opportunità.

La reazione degli isolani c’è stata dopo la mezz’ora sempre con Rauti, ma il tiro è scivolato sul fondo alla sinistra del portiere di casa Iannarilli.

Al 34′ l’iniziativa è stata di Mammarella con il lungo cross dall out sinistro, che ha “pescato” Partipilo in area il cui colpo di testa ha “fatto la barba” all’incrocio.

Una partita tutto sommato equilibrata con diverse “spezzettature” all’interno.

Le due squadre si sono divise la prima frazione di gioco con i siciliani meglio in avvio e nella prima parte in generale, a seguire il risveglio da parte degli umbri.

Il secondo tempo si è aperto con una bella combinazione della Ternana e un tiro da distanza ravvicinata di Falletti, che è stato deviato dal portiere in angolo.

“Squillo” della Ternana al 7′ quando Furlan si è trovato tra i piedi il pallone buono da calciare in porta, ma si è fatto parare la conclusione in diagonale da una posizione invidiabile da solo al centro dell’area dei rosanero di Boscaglia.

A questo punto dell’incontro sono arrivati i primi cambi decisi da Lucarelli.

Hanno lasciato il campo Damian e Furlan, rilevati da Proietti e Torromino.

Ternana alla “caccia” di un po’ di velocità per cambiare la staticità in campo, che impedisce alle squadre di “fare breccia” nelle rispettive difese avversarie.

“È’ mancata un po’ di rabbia e fame per segnare – il commento di Cristiano Lucarelli – le nostre occasioni le abbiamo avute fino all’ultimo. Ci è mancato solo il goal perché in fin dei conti abbiamo pressato come dei forsennati” vedendo più il “bicchiere mezzo pieno che mezzo vuoto” dal secondo pareggio al “Liberati”.

“La squadra ha dato delle risposte importanti anche oggi concedendo poco agli avversari – aggiunge il tecnico – dimostrando una grande solidità”.

E intanto e’ poi entrato Raicevic al suo esordio con la maglia rossoverde.

La Ternana è stata sempre alla ricerca del “cambio di passo”, mentre il gioco del Palermo ha perso un po’ di quello “smalto” che aveva avuto ad inizio gara.

Al 31′ bravo Mammarella a piazzare un assist al “bacio” in piena area di rigore siciliana dove era ben appostato Raicevic, che ha toccato, ma il portiere Pelagotti si è fatto trovare pronto alla presa a terra sulla linea di porta.

Al 38′ calcio di punizione per il Palermo, ma la traiettoria di Martin ha scavalcato la barriera trovando anche una deviazione per il solo calcio d’angolo a favore.

Poi un’altra mezza opportunità per Raicevic, ma il Palermo ha resistito ancora.

Il Tabellino

TERNANA-PALERMO 0-0

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli, Defendi (72′ Laverone), Diakite’, Suagher, Mammarella, Damian (57′ Proietti), Kontec, Partipilo (72′ Peralta), Falletti, Furlan (57′ Torromino), Vantaggiato (62′ Raicevc). C. Lucarelli

Palermo (3-5-2): Pelagotti, Somma, Lancini, Marconi, Doda (63′ Accardi), Odjer, Palazzi (13′ Broh Tonye), Martin, Valente, Saraniti (62′ Lucca), Rauti (90′ Floriano). All. R. Boscaglia

ARBITRO: Matteo Gualtieri di Asti

ASSISTENTI: Andrea Niedda (Ozieri); Gianluca D’Elia (Ozieri)

IV ASSISTENTE: Eduart Pashuku (Albano Laziale)

AMMONITI: Lancini (Palermo); Furlan (Ternana); Falletti (Ternana)

ANGOLI: 7 a 7

RECUPERO: 1′ pt.; 3′ st.

Stefano Giovagnoli