Anna, Valentina e Marta medaglia ai campionati italiani

Ben 12 le finali conquistate ma il Covid compromette diverse gare. Nella foto Valentina Rosetto medaglia di bronzo

Si è svolta a Rimini dal 24 giugno al 3 luglio la “Ginnastica in Festa 2022 – Summer Edition”, manifestazione organizzata dalla Federazione Ginnastica d’Italia che ha ospitato nei padiglioni della fiera della cittadina romagnola le finali nazionali del settore Silver della sezioni ritmica, artistica, aerobica e parkour.

Migliaia le atlete e gli spettatori provenienti da tutta Italia: nella sola sezione ritmica, hanno partecipato ad ogni gara centinaia di ginnaste e dunque le competizioni, spesso di altissimo livello, si sono sempre giocate sui decimi di punto. Purtroppo però è entrato in campo anche un avversario subdolo e imbattibile: a causa del Covid, la rappresentativa dell’Alfa Maserà, composta da 20 ginnaste, ha dovuto rinunciare a tre competizioni alle quali si presentava con il titolo regionale sul petto.

Nonostante la sfortuna sono comunque 3 le medaglie e ben 12 le finali conquistate dalle atlete allenate da Francesca Sette, Francesca Nalin, Giada Bianzale e Sara Roman.

La prima medaglia ad arrivare è quella di Anna Cecchinato che, qualificata nella top ten per attrezzo sia con il cerchio che con il nastro nella categoria LC Junior 2 tra 196 atlete, vince il bronzo al cerchio e arriva quarta al nastro, a meno di tre decimi di punto dal podio.

Ben 203 le avversarie di Valentina Rossetto nella categoria Junior 1 LC ma la giovane ginnasta, classe 2009, riesce a conquistare la medaglia di bronzo al nastro e chiude sesta al cerchio.

È la volta poi di Marta Zorzi che, quarta nel concorso generale per soli 0,025 punti tra le Senior 2 LB1, sale sul terzo gradino del podio nella specialità fune e si piazza decima al cerchio.

Sicuramente di alto livello anche le prestazioni di tutte le altre ginnaste Alfa che hanno centrato le

finali riservate alle migliori dieci per attrezzo: Carlotta Ercolini settima al cerchio LD J3, Elena Pistillo settima al cerchio LA2 S1, Alice Pegoraro quinta al cerchio LB1 S1, Melissa Zaggia quinta alla fune LC A2, Sandra Brunello decima alla fune LB1 A2.

Merita una menzione speciale la squadra composta da Anita Sartorato, Linda Ruvoletto, Ambra Murana e Melissa Zaggia che, dopo aver ottenuto il secondo punteggio in qualifica nell’insieme LB1, non ha potuto disputare la finale per un sopraggiunto caso di positività.

Buone le prestazioni anche di Anna Sergiano, Martina Maniero, Anna Baratto, Elena Vendramin, Elena Porta, Emma Bizzaro, Laura Rebeja nelle rispettive categorie, assenti Martina Coruzzi e Gaia Ruvoletto.

“Questa edizione della GIF è stata per noi molto sfortunata – commenta il Presidente della Asd Alfa Maserà, Simone Piva – perché dover rinunciare all’ultimo ad una gara nazionale per il Covid dopo mesi di lavoro è difficile da accettare e credo che altre società si siano trovate nella nostra situazione. Dispiace per le ginnaste, per le famiglie e per le tecniche che anche in questi giorni così complicati non si sono risparmiate e hanno seguito al meglio le ragazze.

Torniamo comunque con tre medaglie e 12 finali centrate e sono certo che le atlete che non hanno potuto disputare le loro gare cercheranno con determinazione di riprendersi quello che il Covid oggi ha loro negato”.