Football americano: Guelfi vs Warriors 35 A 14

Va ai Guelfi Firenze la prima partita della ‘fase ad orologio’ che si concluderà la prossima settimana. Battuti i Warriors Bologna per 35 a 14.

Campionato di Prima Divisione con una sola partita in programma questo weekend, la sfida tra Guelfi Firenze e Warriors Bologna che, dopo la bye week appena trascorsa, rappresenta la prima partita della cosiddetta ‘fase ad orologio’ che, la prossima settimana, concluderà la regular season.

Niente da fare per Bologna, che cede nuovamente ai fiorentini per 35 a 14, dopo che lo scorso 1 maggio il primo confronto diretto tra i due team era terminato 41 a 12 a favore dei Guelfi. Nel complesso, partita dominata dalle difese, a dispetto di uno score offensivo che, per i Guelfi, ancora una volta ha superato i 30 punti. Tanta Firenze nel primo quarto di gioco e 21 punti segnati che parevano aver subito impresso una svolta drammatica alla partita dei Warriors: come spesso in questa stagione ci ha fatto vedere, il team gigliato è partito alla grande, trovando il vantaggio al secondo drive offensivo con un bel TD pass di Andrea Fimiani sul giovane Andrea Costanzi, fresco della notizia della borsa di studio che gli consentirà di volare negli USA per studiare e giocare a football. Nick Rooney, il QB di Bologna, subisce un intercetto al primo drive offensivo, messo a segno da Marco Fanni, e l’attacco gigliato raddoppia con una corsa di Gerard Johnson.

Firmani e Johnson in azione

Sul finire del primo quarto, Guelfi ancora in endzone con un altro TD pass di Fimiani, questa volta su Roberto Raffini. Tutti e tre i calci di trasformazione eseguiti da Barbero vanno a segno e il punteggio si fissa sul 21 a 0. I Warriors finalmente riescono a reagire e accorciano le distanze, dopo un bel drive offensivo, con una corsa di Maxym Berezan e la trasformazione di Matteo Zanetti. Ma è la difesa fiorentina a salire nuovamente in cattedra e a rifilare il secondo intercetto di giornata a Rooney, questa volta firmato Martin Marcacci. La OL bolognese non aiuta il proprio QB, che subisce anche diversi sack, costantemente messo sotto pressione dalla DL gigliata e da un Filippo Fort in giornata di grazia. L’attacco dei Guelfi allunga ancora le distanze, con Gerard Johnson che riceve un lancio corto di Fimiani e si invola in endzone. Le squadre vanno al riposo sul 28 a 7 e la sensazione che i padroni di casa siano in totale controllo del match. Nella ripresa, però, come tante e forse troppe volte è accaduto questa stagione, in casa viola si perde un po’ di concentrazione, si commettono un’infinità di falli (che portano ad annullare altri due TD) e i Warriors ne approfittano, tirano su la testa e d’orgoglio infilano la difesa gigliata con una bellissima ricezione di Mattia Parlangeli in endzone, poi convertita da Zanetti. Inizia l’ultima frazione di gioco, dopo un terzo quarto vinto ai punti da Bologna: la difesa viola intercetta per la terza volta Rooney, ancora con Martin Marcacci e l’attacco chiude con un capolavoro di Gerard Johnson che corre per 80 yard e varca intoccato l’endzone bolognese per il 35 a 14 che chiude la partita e, probabilmente, anche le speranze dei Warriors in chiave Play Off.

La prossima settimana, Warriors in bye week e Guelfi chiamati alla rivincita sul campo dei Dolphins Ancona, dopo la sconfitta per un solo punto subita lo scorso 22 maggio. A parte Panthers e Seamen, nessun team può permettersi di sbagliare e anche due vittorie potrebbero non bastare….Sarà anche un campionato ‘corto’, ma quello cui stiamo assistendo è certamente tra i più combattuti ed incerti degli ultimi anni e, per questo, veramente bellissimo!

Ph. Credits: @Elena Pieroni

Barbara Allaria