Tennistavolo Norbello, emozioni Paralimpiche

Il settore paralimpico è importante come e quanto gli altri. Anzi, forse anche di più perché il presidente del sodalizio guilcerino Simone Carrucciu ha fatto da apripista in Sardegna per il suo sviluppo. Impegno che coltiva con impegno e passione sia nell’ambito della Fitet, come presidente regionale, sia come membro della Commissione Nazionale Paralimpica. Di sicuro ha inciso anche la sua lunga frequentazione del CIP Sardegna, di cui attualmente ricopre la carica di vice presidente vicario. (Tamara Isabel Leonelli con il presidente Simone Carrucciu)

Oltre ad una continua attività di promozione dello sport paralimpico, da parte sua cresce anche l’impegno nel trovare sempre più persone con disabilità che facciano un significativo salto di qualità esistenziale attraverso l’attività agonistica. Ma il dirigente del Tennistavolo Norbello aderisce alle competizioni non per fare semplice atto di presenza. Ed in previsione del prossimo concentramento lombardo della serie A1 paralimpica, riservata ai campioni carrozzati (Classe 1-5), la sua intenzione è quella di abbandonare lo zero in classifica: “Sono molto felice nel dare il migliore benvenuto ad una nuova atleta paralimpica, Tamara Isabel Leonelli – dice Carrucciu – che ha fatto il suo ingresso ufficiale in famiglia nei giorni scorsi. Con la sua presenza aumentiamo il tasso di competitività e sarà un’ottima spalla per i suoi compagni di squadra Daniel e Giuseppe. La ringrazio per la sua gradita presenza e sono contento che si sia trovata subito a proprio agio. Spero che l’imminente esperienza nel mantovano sia gratificante per tutti noi”.

Campionato Paralimpico – Serie A1 Classe 1-5
Quarta, Quinta, Sesta giornataDomenica 6 marzo 2022Ore: 09-12-15
Sede di GiocoPaletennistavolo – Via Puccini – Castel Goffredo (MN)
A.S.D. Tennistavolo NorbelloA.S.D. Radiosa “I Draghi” Palermo  
A.S.D. Lo sport è vita onlus ImolaA.S.D. Tennistavolo Norbello  
A.S.D. Tennistavolo NorbelloC.S.D. ASK KRAS Trieste  

SI SPERA NEL GRAN BALZO IN AVANTI

Dopo i primi tre turni disputati a novembre nel territorio triestino, la formazione allenata dall’italo-slovena Ana Brzan tenta di risalire la china affrontando una “big” e altre due squadre di bassa classifica. I Draghi siciliani della Radiosa condividono con i giallo blu l’ultima posizione e possono contare sule abilità di Giuseppe Armeli Moccia (60%) e Alessio Baldassare Dragna.

Molto più impegnativo sarà l’impegno con l’imolese Lo Sport è Vita, prima a punteggio pieno, che oltre ad annoverare la cento per cento Carlotta Ragazzini e Davide Scazzieri (66,7%) può contare sulla alta professionalità della super campionessa Giada Rossi (50%), per due volte medaglia di bronzo alle paralimpiadi di Rio e Tokio.

L’ultimo impegno castellano sarà contro i friulani del Kras, due punti in graduatoria, che si opporranno con Ettore Malorgio (50%), Roberto Trampus (25%) e Diego Coren.

Tra gli atleti provenienti dal centro Sardegna in questa occasione non ci sarà Daniel Catalin Maris. Fino a questo momento Giuseppe Marchese ha ottenuto un solo successo personale. Per saperne di più su Tamara, vedere intervista in basso.

Giuseppe Marchese

A TU PER TU CON TAMARA LEONELLI

Raffaella Carrà, nella sua leggendaria trasmissione l’avrebbe chiamato “gancio”, ovvero la persona incaricata di organizzare incontri sorprendenti tali da giustificare la “Carrambata”. E in questo caso il trait d’union tra il Tennistavolo Norbello e la pongista paralimpica italo-cilena Tamara Isabel Leonelli è stata Lucero Ovelar, l’atleta paraguaiana che milita nella formazione norbellese di A2 “Giallo”. Le due simpaticone si conoscono a dicembre in Portogallo quando per allenarsi condividono lo stesso centro: “Abbiamo formato una bella amicizia in questo breve tempo – dice Tamara – e grazie a lei sono qui; è il mio angelo caduto dal cielo (ride), sono sicura che continueremo a condividere le stesse esperienze per molto tempo ancora”.

Tamara ha cominciato a giocare nel 2013 e da quel giorno non si è mai fermata. “Dopo aver partecipato ad un campionato nazionale, questo sport mi è piaciuto tanto e ho deciso di continuare. Vengo dal sud del Cile dalla città di Temuco e sono andata a vivere a Santiago, da sola, all’età di 16 anni, proprio per poter coltivare questa passione”.

Il suo miglior risultato è il titolo nazionale che difende dal 2013 e poi nel 2019 è stata campionessa Parapan American a Lima 2019. A livello mondiale occupa la posizione n. 17 ed ha partecipato ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020.

Tamara Isabel Leonelli

“La Sardegna mi è piaciuta immediatamente – dice – da appena ho visto Cagliari. Provengo da una famiglia con radici italiane e mi sento a casa; è meraviglioso essere qui, ho incontrato persone molto belle a Norbello e spero di rimanerci per molto tempo”.

Sulla trasferta a Castel Goffredo si esprime così: “Ci vado con grande entusiasmo, spero che tutto funzioni molto bene, vi assicuro che darò il meglio. È un piacere per me rappresentare questo club e la squadra paralimpica”.