Calcio Serie A: focolai Covid. Campionato a rischio.

Tre squadre alle prese con focolai e altrettante partite del prossimo turno in forse, di nuovo ombre su Juve-Napoli – il caso piu’ delicato -, con mezza serie A che vede crescere il gruppo di positivi e tra loro anche Luciano Spalletti.

Il campionato di calcio riparte nel giorno dell’Epifania, ma la tempesta Omicron rischia di stravolgere il calendario, nel giorno delle cifre record nazionali di nuovi casi Covid.

A rischio sono Spezia-Verona, Fiorentina-Udinese e Salernitana-Venezia, con i campani che hanno ufficialmente chiesto il rinvio. Spezia-Verona e Fiorentina-Udinese, partite della prima di ritorno in programma giovedì rispettivamente alle 14.30 e alle 20.45, sono messe a rischio dall’alto numero di contagi. Il Verona ha annunciato dieci positività, di cui 8 calciatori, l’Udinese nove, di cui 7 giocatori.

Più complicata la situazione Napoli: Spalletti è positivo e in isolamento, come lui Elmas (che non ha avuto contatti con la squadra), Lozano, Osimhen (in Nigeria) più oggi Malcuit e Mario Rui (che era anche squalificato), piu’ un Primavera e due membri dello staff. In tutto otto persone. La Asl di Napoli sta valutando. La Juve invece deve rinunciare al capitano, Chiellini, e ad Arthur.

Un altro positivo al Covid nel Milan. Lo annuncia il club rossonero in un comunicato senza specificare il nome del giocatore. Era già stata pubblicata una nota in cui si annunciava la positività del secondo portiere Tatatusanu.