“Vinci un giro in Ferrari”:IL VINCITORE DOMENICA 3 OTTOBRE ESAUDIRA’ IL SUO SOGNO: UN GIRO CON LA FERRARI F8 TRIBUTO INSIEME AL PLURICAMPIONE FABIO BARONE

Roma – Domenica 3 ottobre alle ore 17, il vincitore del concorso indetto da Porta di Roma “Vinci un giro in Ferrari”, farà un giro con il pluricampione Fabio Barone che ha appena battuto il record lo scorso 6 settembre con il tempo di 45:20:37: alla guida della Ferrari F8 Tributo, con l’obiettivo di percorrere in meno di 49 ore la distanza di oltre 4.400 Km fra Roma e Capo Nord, cercando di battere Google Maps.

Il Centro Commerciale Porta di Roma è stato uno dei partner dell’impresa e il Direttore Filippo de Ambrogi ha commentato: “è stato un progetto impegnativo ed innovativo, seguito da tanti appassionati, per questo noi abbiamo offerto ai nostri clienti la possibilità di seguire la diretta dell’impresa attraverso la Control Room con impianto Ledwall che è stata allestita in Galleria. Inoltre è stata data la possibilità di partecipare ad un concorso per vincere un giro sulla bellissima Ferrari F8 Tributo, protagonista della sfida”..

La Galleria di Porta di Roma ospiterà, nella giornata del 3 ottobre, in maniera ufficiale, per la prima volta dopo il restauro, la splendida Fiat Balilla 508 del 1932 che nel 1953 fu utilizzata da quattro giovani ragazzi che decisero di organizzare una spedizione a Capo Nord ed in Lapponia alla scoperta di posti nuovi. Saranno esposte, inoltre, una decina di auto storiche e sportive che hanno segnato l’evoluzione motoristica, un particolare tributo ad Alfa Romeo che festeggia quest’anno i 111 anni di attività.  Ci saranno in galleria anche le due Vespe Piaggio, simbolo del Made in Italy, anche loro protagoniste di imprese importanti a Capo Nord nel 2014 per la promozione delle eccellenze del territorio Amerino (Umbria). Ci sarà anche la Ferrari F8 Tributo protagonista del record.

Tutti i mezzi fanno parte del Museo Scuderia Traguardo di Amelia(Terni), il Direttore Umbro Passone commenta: “Mi fa molto piacere prestare i mezzi alla Galleria Porta di Roma dato che rappresentano delle vere opere d’arte e fanno parte della cultura del nostro territorio che è importante far conoscere e divulgare attraverso questi eventi. Saranno anche presenti le eccellenze del territorio umbro come l’olio rajo dell’Amerino che è unico al mondo e prodotto solo nel sud della Regione e i fichi essiccati: una pietra miliare risalente al medioevo ed importante per i rapporti tra l’Umbria e Roma.

Classe 1972, Barone che ha già al suo attivo tre record mondiali di velocità ha commentato e descritto così l’ambiziosa sfida: “L’idea è nata ispirandoci ad una impresa raccontata su una rivista storica della Fiat del lontano 1953 in cui quattro giovani audaci a bordo di una Balilla partirono da Roma e giunsero fino a Capo Nord, tornando nella Capitale dopo 45 giorni di viaggio. Per l’epoca, questo viaggio fu una vera e propria impresa. Da qui l’idea di bissare l’iniziativa, declinandola con protagonisti del Terzo Millennio: riuscire a percorrere la distanza che la vettura virtuale di Google Maps afferma di coprire in 49 ore in un lasso di tempo inferiore mantenendo, ovviamente, i regolari limiti di velocità in ogni nazione”.

UFFICIO STAMPA CENTRO COMMERCIALE PORTA DI ROMA

Cristina Attinà email cristiattina@hotmail.com Cell. 392.6133227

CONCORSO INDETTO DA PORTA DI ROMA PARTNER DEL “FERRARI GUINNESS WORLD RECORD 2021”

IL VINCITORE DOMENICA 3 OTTOBRE ESAUDIRA’ IL SUO SOGNO: UN GIRO CON LA FERRARI F8 TRIBUTO INSIEME AL PLURICAMPIONE FABIO BARONE

Roma – Domenica 3 ottobre alle ore 17, il vincitore del concorso indetto da Porta di Roma “Vinci un giro in Ferrari”, farà un giro con il pluricampione Fabio Barone che ha appena battuto il record lo scorso 6 settembre con il tempo di 45:20:37: alla guida della Ferrari F8 Tributo, con l’obiettivo di percorrere in meno di 49 ore la distanza di oltre 4.400 Km fra Roma e Capo Nord, cercando di battere Google Maps.

Il Centro Commerciale Porta di Roma è stato uno dei partner dell’impresa e il Direttore Filippo de Ambrogi ha commentato: “è stato un progetto impegnativo ed innovativo, seguito da tanti appassionati, per questo noi abbiamo offerto ai nostri clienti la possibilità di seguire la diretta dell’impresa attraverso la Control Room con impianto Ledwall che è stata allestita in Galleria. Inoltre è stata data la possibilità di partecipare ad un concorso per vincere un giro sulla bellissima Ferrari F8 Tributo, protagonista della sfida”..

La Galleria di Porta di Roma ospiterà, nella giornata del 3 ottobre, in maniera ufficiale, per la prima volta dopo il restauro, la splendida Fiat Balilla 508 del 1932 che nel 1953 fu utilizzata da quattro giovani ragazzi che decisero di organizzare una spedizione a Capo Nord ed in Lapponia alla scoperta di posti nuovi. Saranno esposte, inoltre, una decina di auto storiche e sportive che hanno segnato l’evoluzione motoristica, un particolare tributo ad Alfa Romeo che festeggia quest’anno i 111 anni di attività.  Ci saranno in galleria anche le due Vespe Piaggio, simbolo del Made in Italy, anche loro protagoniste di imprese importanti a Capo Nord nel 2014 per la promozione delle eccellenze del territorio Amerino (Umbria). Ci sarà anche la Ferrari F8 Tributo protagonista del record.

Tutti i mezzi fanno parte del Museo Scuderia Traguardo di Amelia(Terni), il Direttore Umbro Passone commenta: “Mi fa molto piacere prestare i mezzi alla Galleria Porta di Roma dato che rappresentano delle vere opere d’arte e fanno parte della cultura del nostro territorio che è importante far conoscere e divulgare attraverso questi eventi. Saranno anche presenti le eccellenze del territorio umbro come l’olio rajo dell’Amerino che è unico al mondo e prodotto solo nel sud della Regione e i fichi essiccati: una pietra miliare risalente al medioevo ed importante per i rapporti tra l’Umbria e Roma.

Classe 1972, Barone che ha già al suo attivo tre record mondiali di velocità ha commentato e descritto così l’ambiziosa sfida: “L’idea è nata ispirandoci ad una impresa raccontata su una rivista storica della Fiat del lontano 1953 in cui quattro giovani audaci a bordo di una Balilla partirono da Roma e giunsero fino a Capo Nord, tornando nella Capitale dopo 45 giorni di viaggio. Per l’epoca, questo viaggio fu una vera e propria impresa. Da qui l’idea di bissare l’iniziativa, declinandola con protagonisti del Terzo Millennio: riuscire a percorrere la distanza che la vettura virtuale di Google Maps afferma di coprire in 49 ore in un lasso di tempo inferiore mantenendo, ovviamente, i regolari limiti di velocità in ogni nazione”.

UFFICIO STAMPA CENTRO COMMERCIALE PORTA DI ROMA