Nel recupero della 13a giornata di andata, l’Allianz Powervolley Milano espugna Taranto al tie break

La Powervolley apre l’anno nuovo a Taranto per recuperare la 13a giornata e chiudere così il girone di andata del campionato Superlega Credem Banca. Il risultato finale dice 2-3 in favore dei ragazzi di coach Piazza, che con questi due punti concludono il girone d’andata al settimo posto scavalcando così Padova.

Coach Piazza schiera il suo sestetto di partenza: Patry in diagonale con Porro, in banda ci sono i soliti Jaeschke e Ishikawa, al centro Piano e Chinenyeze e libero Pesaresi. Di Pinto invece si affida a Falaschi in regia, Sabbi opposto, Randazzo-Joao Rafael schiacciatori, Alletti-Di Martino centrali e libero Laurenzano.

Nella prima metà del primo parziale è Milano che detta il ritmo restando in vantaggio sui pugliesi fino al 16-16, quando Taranto, con un’ottima fase break, trascina Milano ai vantaggi, ed è la diagonale vincente di Joao Rafael a porre fine al primo set per 29-27 a favore dei padroni di casa.  

Forte della conquista del primo set, Taranto mette subito la testa avanti con Milano (4-1), mantenendo il vantaggio fino all’8-8. Riprende il largo la formazione di coach Di Pinto con il primo tempo di Alletti che gioca sulle mani del muro di Chinenyeze (13-10). La giocata di Jaeschke sulle mani del muro pugliese e l’ace di Chinenyeze riportano Milano in parità (20-20). Porro serve Patry che consegna a Milano due possibilità di portarsi a casa il secondo set. L’errore in attacco di Joao Rafael consegna così il secondo parziale a Milano 22-25.

Parte con il piglio giusto Milano nel terzo set che allunga subito sui tarantini accumulando fino a 5 punti di vantaggio sulla compagine pugliese con l’ace di Porro (5-10). Punto dopo punto l’Allianz Powervolley prende il largo e l’errore al servizio di Gironi consegna a Milano anche il terzo parziale 16-25.

La formazione tarantina prende coraggio e toglie la tranquillità ai ragazzi di coach Piazza che iniziano il quarto set rincorrendo Sabbi e compagni con il primo vero stacco sull’errore in battuta del francese Jean Patry (10-5). Il tentativo di recupero da parte di Milano con l’ace di Ishikawa (21-20) viene vanificato da un sorprendente Gironi che allunga sui meneghini, fino all’errore di Jaeschke in attacco che mette la parola fine anche al quarto parziale 25-21.  

Si decide tutto al tie break dunque: Milano si porta subito avanti senza lasciare margine di azione a Taranto che è costretta a rincorrere la compagine meneghina. Si chiude la partita con il block out di Ishikawa 10-15.

Thomas Jaeschke (Allianz Powervolley Milano): “Siamo riusciti a vincere e di questo sono molto contento, ma quello che mi dispiace è che in certi momenti giochiamo una pallavolo di altissimo livello mentre in altri non ci riusciamo. Dobbiamo cercare di alzare il nostro livello proprio in quei momenti, dove giochiamo male, per giocare un po’ meno male, dobbiamo aiutarci quando succede così. Non abbiamo espresso il nostro miglior gioco per tutta la sera, ma sono abbastanza orgoglioso della squadra per la vittoria. Taranto ha difeso molto bene, noi invece non sempre siamo riusciti a chiudere il punto, ogni squadra vuole vincere, quello che è mancato probabilmente è che dobbiamo alzare il nostro livello quando non giochiamo bene, per giocare meglio.

GIOIELLA PRISMA TARANTO – ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: 2-3 (29-27, 22-25, 16-25, 25-21, 10-15)

GIOIELLA PRISMA TARANTO:  Stefani 0, Laurenzano (L), Alletti 7, Falaschi 2, Randazzo 10, Joao Rafael 12, Gironi 9, Sabbi 22, Pochini 0, Freimanis 0, Di Martino 7, Dosan Jh 0. Allenatore Di Pinto.

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Chinenyeze 13, Maiocchi 0, Patry 17, Piano 12, Mosca 0, Ishikawa 11, Porro 5, Jaeschke 23, Pesaresi (L). Non entrato: Staforini. Allenatore Piazza.

Arbitri: Frapiccini, Luciani (Mancini).

Durata partita: 127’ (31’, 29’, 22’, 30’, 15’).

Impianto: PalaMazzola, Taranto).

MVP: Thomas Jaeschke (Allianz Milano)

Ph. Luca Barone

Martina Pollini