Ginnastica Artistic: Argento per la Ferraro

Argento per Vanessa Ferrari, medaglia storica, con il secondo miglior punteggio con 14.200 dietro all’americana Carey. 

Per la 30enne bresciana, alla sua quarta partecipazione, è a prima medaglia olimpica, ed è anche la prima medaglia nell’individuale femminile della ginnastica artistica italiana alle Olimpiadi. La coppia italiana del beach volley formata da Paolo Nicolai e Daniele Lupo ha battuto per 2-0 (22-20, 21-18) quella polacca (Fijalek/Bryl). Gli azzurri accedono così ai quarti di finale delle Olimpiadi di Tokyo 2020. Un pareggio nella pallanuoto maschile e una sconfitta nella pallavolo femminile. Non è dei migliori il bilancio delle squadre azzurre, che comunque erano già qualificate per i quarti. –

Salto in alto: eliminate le italiane Roberta Bruni ed Elisa Molinarolo

Le due azzurre impegnate nella gara del salto in alto: eliminate sia Roberta Bruni che Elisa Molinarolo. La seconda ha fallito per poco il terzo tentativo a 4.55 mentre in precedenza era stata eliminata Roberta Bruni, che ha fallito il 5.40.

Atletica, finale dei 5000 metri femminili: 7° posto per Nadia Battocletti

La finale dei 5000 m vedono Nadia Battocletti chiudere col settimo tempo in 14:46.29. Medaglia d’oro per l’olandese Hassan, davanti alla kenyota Obiri e alla etipe Tsegay.

Lancio del disco: Osakue chiude al 12° posto, è fuori.

Atletica: 9° posto Ala Zoghlami e 14° Ahmed Abdelwahed nella finale dei 3000 siepi

Il marocchino El Bakkali ha vinto i 3000 siepi in 8:08.90. Medaglia d’argento per l’Etiopia con Girma e bronzo per il Kenya con Kigan. Ha chiuso al 9° posto Ala Zoghlami (8:18.50) mentre Ahmed Abdelwahed si è classifica 14° (8:24.34).

Equitazione, medaglia d’oro alla Gran Bretagna. Italia settima

La Gran Bretagna vince la medaglia d’oro della prova a squadre del concorso completo dell’equitazione. Con un totale di 86.30 i britannici hanno battuto l’Australia (100.20) e la Francia (101.50). L’Italia chiude al settimo posto (144.80 punti).

Sollevamento pesi: eliminata Laurel Hubbard, la prima transgender ai Giochi Olimpici

La neozelandese Laurel Hubbard è stata eliminata dopo 3 tentativi falliti (a 120 e 125 kg) nello strappo del sollevamento pesi (+87 kg).

Davide Re eliminato dalla semifinale dei 400 metri. L’azzurro chiude quinto in 44.94 a un solo centesimo dal 44.93 di Deon Lendore (Trinidad e Tobago). Il primatista italiano scende sotto i 45 secondi per la terza volta in carriera, un muro varcato in due occasioni (44.77 e 44.85) nel suo magico 2019 ma non basta per qualificarsi alla finale.

Una grande Sorpresa nella prima semifinale del torneo di calcio femminile dell’Olimpiade di Tokyo: la nazionale statunitense viene battuta 1-0 dal Canada ed è quindi fuori dalla finale dei Giochi. Decisiva la rete di Fleming su rigore nella ripresa Nell’altra semifinale si affrontano Australia e Svezia.