Serie A: Napoli che beffa! Osimhen illude Gattuso poi Nandez castiga Meret

Napoli beffatto  da Cagliari in pieno recupero. Allo stadio Maradona  finisce 1-1 tra Napoli e la squadra sarda . I rossoblu di Semplici  strappano un punto d’oro e non permettono ai partenopei di raggiungere l’Atalanta e il Milan al secondo poso in classifica.

Un’occasione d’oro per la squdra di Gattuso sprecata. Gli azzurri  passano in vantaggio con  Osimhen  al 13:  lancio di Insigne il nigeriano resiste al ritorno di Godin e piazza la palla alle spalle di Cragno.

Il Napoli sembra scendere di tono , il Cagliari prende coraggio, e con Zappa sfiora il apreggio , la palla centra la base del palo , poi con Pavoletti su cross di Carboni l’ex Napoli colpisce di testa e impegna severamente Meret , sulla respinta si avventa Nandez che centra il torace del portiere azzurro.

Pochi pericoli con Cragno, Lozano non è giornata ma, Gattuso non se ne accorge e lo lascia in campo.

Nella ripresa,  Osimhen va in gol , Fabbri ravvisa una leggera spinta su Godin (da rivedere) poi  Demme sfiora il raddoppio  la conclusine forte dal limite centrala traversa.

Partita in bilico , con il Napoli in leggero affanno. Meret evita il pareggio con una grandeintervento su  girata di Pavoletti  e Di Lorenzo  in contrasto su Simeone evita  il gol.

Insigne nervoso spreca  qualche palla gol e sbaglia talcuni facili passaggi .

Osimhen costretto ad uscire per una zuccata con , Ceppitelli , al suo  entra Mertens , belga non all’altezza della sua fama. Senza Osimhen il Napoli paga tantissimo nell’arginare le impostazione della squadra sarda.  

Si arriva al 94’ , quando Dancan lancia in verticale Nandez, dormita di Hijsai e l’uruguagio in scivola mette la palla alle spalle di Meret.

Cala il sipario al Diego Armando Maradona , Gattuso certamente non sorride.

Le Pagelle:

Meret: voto più alto di tutti con Osimhen . L’estremo difensore ha sifeso il vantaggio con alcuni importanti interventi. Sul gol , la dormita di Hijsay è stata emblematica.

Osimhen: sta ritrovando forma e convinzine nei prpri mezzi. La sua velocità diventa una spina nel fianco della difesa del Cagliari, uscito , il Napoli ha perso tantissimo peso sia in attacco che in copertura.

Insigne: Si deve calmare ,le qualità sono la sua arma vincente. Troppi appoggi sbagliati e conclusioni da buona posizione’leggere’ e senza cattiveria. L’Insigne dei bei tempi ha ha mandato in gol Osimhen.

IL TABELLINO

NAPOLI-CAGLIARI 1-1

Napoli (4-2-3-1): Meret 7; Di Lorenzo 6,5, Manolas 6, Koulibaly 6,5, Hysaj 4; Fabian Ruiz 6 (36′ st Bakayolo sv), Demme 6,5; Lozano 4,5 (22′ st Politano 5,5), Zielinski 6 (36′ st Elmas sv), Insigne 6; Osimhen 7,5 (30′ st Mertens 5). All.: Gattuso 6,5. A disp.: Contini, Idasiak, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui, Petagna, Cioffi.

Cagliari (3-5-1-1): Cragno 6,5; Ceppitelli 6 (30′ st Simeone 5), Godin 5, Carboni 6,5; Zappa 6 (36′ st Calabresi sv), Duncan 6,5, Deiola 6 (25′ st Asamoah 5), Nandez 6,5, Lykogiannis 6 (36′ st Cerri sv); Nainggolan 5,5; Pavoletti. All.: Semplici . A disp.: Vicario, Aresti, Tripaldelli, Klavan, Walukiewicz, Rugani, Joao Pedro, Tramoni.

Arbitro: Fabbri

Marcatori: 13′ pt Osimhen (N), 94. st Nandez (C)

Ammoniti: Demme (N), Deiola, Godin, Pavoletti (C)