Calcio da tavolo: Reggio Emilia trionfa in Champions League, Bologna vince l’Europa League

Anche le coppe europee per club parlano italiano: a Subbuteoland, F.lli Bari reggio Emilia ala al cielo il trofeo continentale più importante. A Maiorca, i Bologna Tigers si impongono nella finalissima. Nella foto Reggio Emilia.

Dopo le importanti vittorie ottenute nella recente Coppa del Mondo, il Calcio da Tavolo italiano continua a mietere successi, anche nelle principali competizioni continentali per club. Nel weekend del 29 e 30 ottobre 2022, infatti, si sono disputate le fasi finali della Champions League, che si è giocata in Italia, e precisamente a Reggio Emilia, presso la suggestiva location di Subbuteoland, e dell’Europa League, che è stata invece ospitata dalla Spagna, a Maiorca. Ed in entrambe le occasioni è stata una squadra italiana ad aggiudicarsi l’ambito trofeo, con i trionfi di F.lli Bari Reggio Emilia (che conquista, così la sua ottava Coppa dei Campioni) e dei Bologna Tigers.

REGGIO EMILIA CAMPIONE D’EUROPA PER L’OTTAVA VOLTA

F.lli Bari Sporting Club Reggio Emilia batte, nella finalissima della Champions League di Calcio da Tavolo, la formazione maltese del Valletta SC per 2 a 1 e si laurea, per l’ottava volta nella sua storia, Campione d’Europa, confermandosi quale compagine con più titoli in assoluto in questa competizione. La formazione italiana, capitanata da Saverio Bari (Campione del Mondo a squadre con la nazionale azzurra) e composta da William Dotto (vicecampione del mondo con la selezione italiana Veteran), Emanuele Licheri, Luca Zambello, Marco Lamberti (che ha ricoperto il ruolo di Commissario Tecnico della Nazionale italiana vittoriosa nella recente World Cup) e dallo spagnolo Carlos Flores e dal belga Remy Huynh, ha compiuto, di fatto, un percorso netto, vincendo, a punteggio pieno, il proprio girone (Gruppo B) e sbarazzandosi, via via, di tutte le avversarie di turno nella fase ad eliminazione diretta: negli ottavi di finale lo Stembert ST (4 a 0), nei quarti di finale i Napoli Fighters (4 a 0) ed in semifinale le Fiamme Azzurre Roma (2 a 1), campioni uscenti e giunti, poi, al terzo posto del torneo.

La Champions League (o Coppa dei Campioni) 2022 di Calcio da Tavolo è stata organizzata sotto l’egida della confederazione europea E.C.S.T.F.A. e ha registrato la partecipazione di 22 squadre, le migliori d’Europa, tra le quali ben 6 club italiani: F.lli Bari Reggio Emilia, Fiamme Azzurre Roma, Barcellona Mortellito, Napoli Fighters, Eagles Napoli e Salernitana. Il simbolico calcio d’inizio del torneo è stato dato dall’ex calciatore di Inter e Reggiana, Dario Morello, ospite d’eccezione dell’evento, mentre le delegazioni partecipanti sono state ricevute nella splendida cornice della Sala del Tricolore di Reggio Emilia, nella giornata di venerdì 28 novembre, dalle istituzioni locali (Matteo Iori, presidente del Consiglio Comunale di Reggio Emilia, Giammaria Manghi, in rappresentanza della Regione Emilia Romagna, e Azio Minardi, presidente della UISP di Reggio Emilia).

Oltre alla vittoria della formazione di casa ed al terzo posto della compagine capitolina, ci sono anche da registrare, infine, gli importanti piazzamenti di Eagles Napoli (giunti quarti), dei Napoli Fighters (che hanno terminato al 6° posto nel torneo), del Barcellona Mortellito (che ha concluso al 7° posto nella competizione) e della Salernitana (giunta 13esima).

BOLOGNA TIGERS TRIONFA IN EUROPA LEAGUE

Europa League – le squadre

La formazione dei Bologna Tigers ha conquistato, a Maiorca, l’Europa League, l’altro, importante, trofeo continentale di Calcio da Tavolo per club, superando per 1 a 0 la formazione belga SC Lion Eugies. La compagine emiliana, composta da Francesco Mattiangeli (vicecampione del mondo con la Nazionale Italiana Veteran nella recente Coppa del Mondo a squadre disputata a Roma), Riccardo Marinucci, Andrea Di Vincenzo, Alberto Di Maggio, Fabrizio Fedele e dal portoghese Sergio Ramos, aveva terminata la fase a gironi chiudendo seconda nel proprio gruppo (Girone A), per poi avere la meglio, nei quarti di finale, sulla squadra spagnola dell’AFT Turia 1981 (2 a 0) ed in semifinale sull’altra squadra italiana della S.S. Lazio TFC (battuta per 3 a 1), che poi chiuderà al terzo posto della competizione, vincendo la finale di consolazione.

Anche questo torneo è stato ovviamente organizzato sotto l’egida della confederazione europea della E.C.S.T.F.A. e ha visto, ai nastri di partenza, 16 club provenienti da tutta Europa, tra i quali ben tre squadre italiane: Bologna Tigers, Lazio TFC e Aosta Warriors (in realtà i club nostrani dovevano essere quattro, ma l’ACS Perugia ha rinunciato alla partecipazione). La squadra valdostana, invece, al termine della competizione, ha chiuso al 14° posto.