La Leyenda del El Dorado: primi Paez e Arias, terzi Caro e Montana

Missaglia, 01 agosto 2016 – E’ stato un buon inizio quello della gara a tappe colombiana La Leyenda De El Dorado.

Dopo lo sfortunato incidente di sabato di Leonardo Paez, investito da un auto durante la ricognizione del percorso, il capitano del team OLYMPIA – POLIMEDICAL si è riscattato in sella alla sua Olympia IRON 29”, tagliando la linea del traguardo assieme al compagno Diego Arias in 1 ora e 6 minuti, conquistando quindi il primo gradino del podio. Terzo gradino del podio per il Team B del Team OLYMPIA-POLIMEDICAL con Julio Caro Silva, anche lui in sella ad Olympia IRON, accompagnato dall’altro Colombiano Wilmer Montana. La prima tappa de La Leyenda De El Dorado è stata un prologo di 28 km e 1084 m di ascesa, utile per testare le gambe in vista delle prossime sei tappe molto dure.

“Abbiamo temuto per una frattura dell’omero, dopo l’incidente di ieri di Paez, ma fortunatamente è andata bene – racconta la Team Manager Loredana Manzoni, presente sul campo gara – grazie alle sapienti mani del nostro fisioterapista Emiliano Carro e alla sua grande determinazione, Leo ha superato il brutto colpo ed oggi ha dimostrato che nessuno lo può fermare. Assieme a Diego Arias è arrivato alla Finish Line con un distacco di ben 6 minuti dal secondo team. Un buon inizio anche per il nostro team B, capitanato da Julio Caro, che è salito sul terzo gradino del podio. Questa gara a tappe è faticosa e ancora molto lunga, bisogna saper amministrare e gestire al meglio le risorse”.

Oggi si terrà la seconda tappa Guaduas – Honda di 90 km e circa 3000 m di ascesa.