Allianz Pallacanestro Trieste. Il preparatore atetico Luca Bonetta analizza il momento della squadra

L’Allianz Pallacanestro Trieste è entrata nella settimana che la porterà al ritorno in campo, domenica 6 marzo con inizio alle 17:00 all’Allianz Dome, nel match con l’Umana Reyer Venezia valido per la 21 ͣ giornata di Serie A. A partire dai giorni successivi alle Final Eight di Coppa Italia la formazione biancorossa, oltre a continuare ad allenarsi sul parquet, ha svolto un intenso programma fisico sotto la guida del preparatore atletica Luca Bonetta:

“Dopo la Coppa Italia siamo tornati subito in palestra, lunedì 21 febbraio, incominciando un micro ciclo abbastanza lungo, allenandoci tutti i giorni e recuperando in parte il lavoro sulla potenza aerobica e la corsa, elementi che non eravamo riusciti a curare nel dettaglio nelle settimane precedenti. Parallelamente i ragazzi stanno continuando a rispettare i propri programma dedicati allo sviluppo della forza nelle sue varie componenti. La squadra, nonostante la mancanza lo scorso weekend della partita domenicale, si è impegnata a fondo affrontando le sedute giornaliere con la giusta intensità. Ora si tornerà in campo con un doppio impegno casalingo ravvicinato, Venezia domenica 6 marzo e Sassari mercoledì 9 marzo, e l’obiettivo da perseguire nei prossimi giorni è raggiungere la miglior forma possibile recuperando anche Andrejs e Marcos, di ritorno dagli impegni con le rispettive nazionali”.

I primi due mesi del 2022, in casa Pallacanestro Trieste, sono stati anche condizionati da innumerevoli cambi sul calendario delle partite e da alcuni imprevisti: “Dopo Natale abbiamo avuto diversi rinvii e partite sospese, lì eravamo in un buon stato di forma ma il continuo interrompersi della routine settimanale ci ha un po’ bloccato, costringendoci a risistemare i micro cicli di lavoro quasi giornalmente. A questo si è aggiunto poi l’infortunio di Alessandro (Lever), infortunatosi il 12 gennaio a Cremona: questo elemento, assieme alla vicenda di Juan (Fernandez), ha influito sul morale del gruppo e quindi abbiamo dovuto capire la nuova situazione e ritrovare quella tranquillità che aveva contraddistinto la prima parte della stagione. Penso che adesso con il susseguirsi delle settimane “tipo” potremo riprendere quel ritmo e quella serenità per lavorare quotidianamente in palestra senza brutte sorprese, con l’intenzione di arrivare fino alla fine del campionato in un ottimo stato di forma”.

Il gruppo di coach Ciani presto potrà riabbracciare anche Alessandro Lever, impegnato nella fase finale del suo percorso di recupero dall’ infortunio: “Alessandro sta proseguendo bene il suo percorso di recupero ed ora siamo alla settima settimana di lavoro. Nelle prossime settimane ci uniremo ai compagni per fare i primi allenamenti assieme: accanto al lavoro fisico stanno avendo un ruolo fondamentale le sedute di fisioterapia fatte da Gabriele Vittori e le esercitazioni in acqua sotto la supervisione di Paolo Paoli. Non è ancora finita, ci vuole ancora un po’ di pazienza ma siamo nel rush finale di questo recupero”.

Bonetta in queste ultime settimane, oltre a lavorare all’Allianz Dome, sta prendendo le misure con il suo nuovo ruolo nella vita, quello di padre della piccola Anita, nata lo scorso 14 febbraio: “Queste prime settimane da papà stanno andando molto bene, la nascita di Anita è stata una gioia immensa, chiaramente c’è un po’ di fatica ma anche in questo caso, come all’interno di una squadra, il segreto sta nel prendere il ritmo giusto. Sia io che Francesca, la mia compagna, ci stiamo impegnando da tutti i punti di vista quindi credo che questa nostra energia venga trasmessa anche alla piccolina”.